Espandi menu
cerca
L'alba del pianeta delle scimmie

Regia di Rupert Wyatt vedi scheda film

Recensioni

L'autore

IlGranCinematografo

IlGranCinematografo

Iscritto dal 30 luglio 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 25
  • Post 4
  • Recensioni 398
  • Playlist 35
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'alba del pianeta delle scimmie

di IlGranCinematografo
8 stelle

Profondità nell'analisi etologica e attimi di alta tensione coabitano in una sceneggiatura di ferro.

scena

L'alba del pianeta delle scimmie (2011): scena

 

La saga sul pianeta delle scimmie riparte da zero, con un reboot gestito dal regista di Prison Escape (Rupert Wyatt). Pur aggiustando frammenti narrativi già noti del quarto film della serie originale (1999: conquista della Terra), il suo maggior punto di prestanza è l'accattivante riproposizione di un cardine tematico del capostipite di Franklin J. Schaffner: l'utilizzazione della scienza da parte dell'uomo. Difatti James Franco, protagonista della vicenda, lavora per una ditta farmacologica che sta sperimentando una cura per il morbo di Alzheimer. È l'unico che crede a un'utilità diretta dei suoi studi, ma dopo la riprova della loro fondatezza il suo superiore (David Oyelowo) preme affinché si cominci la sperimentazione sugli umani, senza però che in proposito vi sia una sicurezza scientifica di base. Quest'ultimo è guidato, non a caso, dalla legge del profitto, e il suo nefasto volere innesca conseguenze inimmaginabili. Profondità nell'analisi etologica e attimi di alta tensione coabitano in una sceneggiatura di ferro (redatta da Rick Jaffa, Jamie Moss e Amanda Silver), anche rafforzata da una regia eccellente (tutta da gustare la sequenza dell'attacco al Golden Gate Bridge). Cast egregio, con John Lithgow padre sofferente, Tom Felton giovane bastardo e un Andy Serkis (interprete di Cesare, scimmia intelligente, in performance capture) di un'ammirevole ricercatezza recitativa.

Musica scritta da Patrick Doyle.

Film OTTIMO (8) — Bollino GIALLO

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati