Espandi menu
cerca
L'alba del pianeta delle scimmie

Regia di Rupert Wyatt vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Paul Hackett

Paul Hackett

Iscritto dal 2 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 72
  • Post -
  • Recensioni 1557
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'alba del pianeta delle scimmie

di Paul Hackett
4 stelle

Gli studi sull'Alzheimer del ricercatore Will Rodman portano alla scoperta di un virus capace di accrescere enormemente l'intelligenza dei primati ma che si rivela letale per gli esseri umani. Così, mentre l'umanità si avvia ad essere decimata dalla diffusione del letale contagio, una razza di animali evoluti, guidati dalla scimmia Cesare, si propone come nuova dominatrice pianeta Terra. Confesso di non essere mai stato un grande fan del "Pianeta delle Scimmie", saga di fantascienza ispirata ad un romanzo del francese Pierre Boulle e famosissima in America, tanto da aver generato ben cinque film tra il 1968 e il 1973 (senza contare il non troppo riuscito remake di Tim Burton del 2001). L'inglese Rupert Wyatt (moderatamente noto per aver diretto "Prison escape", dramma carcerario premiato al Sundance) prova a dare nuova linfa alla ormai esausta serie, con un prequel che (speriamo di no) potrebbe costituirsi anche come "reboot" della saga. Narrando le modalità nelle quali l'umanità è stata soppiantata da una nuova razza di scimmie senzienti, Wyatt avrà anche mandato in sollucchero i cultori della serie, ma per tutti gli altri c'è abbastanza poco a cui appassionarsi: il solito confuso ecologismo e l'ormai sfruttatissimo tema, tanto caro alla fantascienza "classica", della follia dell'uomo che si autodistrugge crendo ciò che non può controllare... tutta roba vecchia come il cucco. Buoni gli effetti speciali, ma che le scimmie siano poco più che cartoni animati è evidente e l'effetto videogame è inevitabile... bravo comunque James Franco e bella da togliere il fiato Freida "The Millionaire" Pinto. Per quanto mi riguarda due stelle, ma se siete fan della serie probabilmente gradirete.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati