Espandi menu
cerca
Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato

Regia di Peter Jackson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Carlo Ceruti

Carlo Ceruti

Iscritto dal 16 maggio 2004 Vai al suo profilo
  • Seguaci 28
  • Post -
  • Recensioni 3597
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato

di Carlo Ceruti
4 stelle

Forse sbaglierò a volerlo paragonare per forza a "Il signore degli anelli" oppure non mi sono lasciato coinvolgere abbastanza, sta di fatto che questo "Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato" mi ha molto deluso ed ho dovuto lottare con me stesso per non addormentarmi. Elfi, nani, giganti, orchi, e mostri a volontà: i primi tre simpatici e giocherelloni, gli altri cattivi ed assetati di sangue. Questo è il guaio, che nella foresta verde accesa e fatata (dov'è ambientata la prima parte del film) indegna persino di uno show su Cappuccetto Rosso, i nani rimangono nani e gli orchi restano orchi. Non c'è un'innovazione, un'originalità, una buona trovata nelle loro caratteristiche, tutto è all'insegna dello stereotipo più gettonato che probabilmente divertirà molto i bambini ed i ragazzi restii ad usare il cervello, ma gli adulti non credo. E le cose non cambiano di certo quando l'ambientazione cambia ed il paesaggio diventa scuro e tenebroso.
Gli effetti speciali sono abusati e compiaciuti, vengono usati persino per truccare gli attori (ma dov'è finita la mano dell'uomo mi chiedo) e molti personaggi sono delle macchiette messe lì per sparare delle battutine infantili. Tutto è pervaso da una comicità infantile e vecchiotta che fa a malapena sorridere e da qualche canzoncina qua e là, ma la tensione latita. Se godete a vedere delle montagne che fanno a cazzotti tra loro guardatelo pure, a me ricorda solo i bei tempi dell'infanzia.
L'unico personaggio che resta impresso è il Gollum, col suo carattere così ambiguo e malvagio, eppure sensibile e fragile desta sentimenti contrastanti nello spettatore e non può non insinuare inquietudine e fascino, ma purtroppo compare poco e gli fanno ripetere il suo tormentono "tessssoro" fino allo sfinimento.
Alcuni paesaggi sono maestosti e, lo ripeto, gli effetti speciali abusati, ma credo che tutto ciò serva solo a mascherare l'inconsistenza della storia. I personaggi del "Signore degli Anelli" che pure erano mostri, nani, elfi, giganti ecc. lì erano usati in modo innovativo ed originale per dar vita ad un'affascinante storia, qui puzzano di minestra riscaldata e, più che una storia, a me sembra che vogliano dar vita ad una fiaba per bambini. Non mi sono emozionato quasi mai, ma ho sbadigliato molto.
Tabellino dei punteggi di Film Tv humor:1 ritmo:2 tensione:2

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati