Espandi menu
cerca
127 ore

Regia di Danny Boyle vedi scheda film

Recensioni

L'autore

LIBERTADIPAROLA75

LIBERTADIPAROLA75

Iscritto dal 10 luglio 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 174
  • Post 308
  • Recensioni 1302
  • Playlist 164
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su 127 ore

di LIBERTADIPAROLA75
10 stelle

127 ore di terrore ed angoscia nella vita di un giovane ingegnere con la passione per gli sport estremi...Incredibilmente tratto da una storia vera (anche se con qualche passaggio poco credibile) un film dove Danny Boyle riesce a fondere il suo stile videoclipparo altrove irritante (ad esempio in alcuni passaggi di TRAINSPOTTING e THE BEACH) con sequenze "mondo" stile WILD-OLTRENATURA (il protagonista all'inizio salta e si diverte come Bear Grills. Chissà se Fiammetta si è "accesa" guardando il film! Sic!!!), product placement (una volta lo avremmo definito "pubblicità -poco- occulta"), demen(t)ialità grottesca (la scena della radiocronaca immaginata è uno spasso!), horror al cardiopalma (i botti shock di Ambrose Bierceniana memoria!!!), le citazioni cinefile (più che altro per gli americani! Non tutti qua in Italia sanno che lo Utah con i suoi paesaggi mozzafiato è-ra- un pò la capitale degli slasher camp dove il solito gruppo di ragazzi è-ra- decimato dal nemico di turno. "Lo so che conciato così posso sembrare l'assassino di VENERDI' 13...". Anche in una sequenza del film di Boyle "il sangue scorre di nuovo"...) e tornando al mondo movies la nostra coscienza di spettatori! Sì! Proprio quella! Tra sangue, ironia, masturbazioni (non mentali! Proprio sessuali!!!), etc... il film diverte assai e il nostro codice etico quasi ci imporrebbe un esame di coscienza al fatto che la cosa ci esalta. Poi ci ricordiamo che il protagonista si è salvato, ha scritto un libro e quindi lui per primo ricorda la cosa con macabra esaltazione del fatto di come la sua vita sia cambiata (maturata? migliorata?) dopo l'esperienza. E questo ci ricorda che la settima arte spesso può essere lo specchio della realtà! Chissà come sarebbe stata trattata la materia in mano ad un regista più realistico e meno visionario. Cinema strambo? Curioso? Grottesco? Forse! O forse cinema...e basta!!!

Sulla trama

127 ORE...

Sulla colonna sonora

Musiche, canzoni e rumori di (fuori)scena veramente azzeccati ed efficaci...

Su Danny Boyle

Curiosa come al solito...

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati