Trama

Per Don Giulio il ritorno a Roma dopo essere stato parroco in un'isola del Tirreno è ricco di amare sorprese. Gli amici sono cambiati: uno è sotto inchiesta per terrorismo, un altro ha l'esaurimento, un altro ancora vive squallide avventure omosessuali. E anche in famiglia non ci sono buone notizie: il padre è scappato, la madre si uccide, la sorella vorrebbe abortire. In più la parrocchia è disertata dai fedeli. Don Giulio ci mette tutto il suo impegno...

Curiosità

La messa è finita segna l'inizio della collaborazione tra Moretti e il compositore Nicola Piovani (che nel 1989 ha vinto l'Oscar per la musiche di La vita è bella, di Benigni). Dopo La messa è finita sono stati altri tre i film che li hanno visti collaborare: Palombella rossa (1989), Caro diario (1993) e La stanza del figlio (2003). Prima di Piovani Moretti aveva collaborato per quattro volte con Franco Piersanti.

Oltre al brano di Bruno Lauzi Ritornerai (del 1964) la canzoni che spiccano nella colonna sonora di La messa è finita sono Sei bellissima, cantata da Loredana Berté, e I treni di Tozeur, di Franco Battiato.

Il ruolo sostenuto da Vincenzo Salemme, che nel film interpreta il fratello terrorista del protagonista, il sacerdote Don Giulio, avrebbe dovuto essere sostenuto in prima ipotesi dallo stesso Moretti (la sceneggiatura originale prevedeva che i due fossero gemelli).

La messa è finita ebbe sei nomination ai David di Donatello, senza però poi vincere alcun premio. Tuttavia Moretti non può lamentare di essere ignorato dal premio italiano: insieme a Benigni vanta infatti il primato di essere l'unico ad aver vinto nella stessa edizione tanto il premio per il miglior film quanto quello per la miglior regia. Nel caso di Moretti si tratta del Caimano, in quello di Benigni invece di La vita è bella.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Un altro racconto morale di Moretti, specchio delle inquietudini di una generazione; il regista abbandona i panni di Michele Apicella e fa un film adulto e amaro. Scene da ricordare: l'arrivo in spiaggia, "Ritornerai" di Lauzi, la morte della madre. Orso d'argento a Berlino.

Commenti (10) vedi tutti

  • Il film più squisitamente morettiano del regista e forse il suo migliore!

    commento di marco bi
  • Moretti è un misto tra un moralista ascetico e intransigente, e un bambino che vuole rivendicare a tutti i costi nevroticamente il proprio diritto a non diventare grande, a "non superare il complesso di Edipo". Forse è per questo che dopo "Mia madre", di lui, non abbiamo avuto più tracce.

    leggi la recensione completa di maldoror
  • Uno dei film più "mesti"di Nanni Moretti

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Moretti è come Gigi D'Alessio: fa schifo a tutti ma è sempre sull'onda. Come le recensioni: tutte negative ma il voto medio è 8. C'è qualcosa che non quadra.

    commento di sticazzi
  • Qualcuno mi dovrebbe spiegare, con calma e senza parolacce o frasi offensive, in cosa consiste la grandezza di Moretti. Per me il credito di cui gode è come il dogma dell'Immacolata Concezione.

    commento di gherrit
  • niente da fare…io Moretti non lo sopporto…!!!

    commento di capognomo
  • L'unico film che (per ora) ho veramente amato di Moretti è "Bianca". "La messa è finita" è un film meno nevrotico degli altri, ma piuttosto amaro. Boh, l'ho trovato piacevole, ma non mi ha fatto impazzire.

    commento di SaintlySinner
  • Cinema "io sono normale" abbastanza "boyscoutesco", correttino, falso, superato se mai esistì…

    commento di BLACKOUT
  • Come sempre moretti non ha nulla da dire, e lo fa con una tale boria da rendere difficile il controllo dei nervi…

    commento di RageAgainstBerlusca
  • 8

    commento di incallito
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIANNISV66 di GIANNISV66
8 stelle

“In paese di cattolici che non ama i preti, io che cattolico non sono li trovo invece simpatici” La dichiarazione, riportata non fedelmente, e di questo mi scuso, ma corretta nella sua essenza, è di Nanni Moretti e sembra il miglior viatico per introdurre un discorso relativo a La Messa è finita. Premetto per onestà che non sono un grande estimatore del Nanni romano, ne conosco bene le… leggi tutto

31 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

"Non ti perdonerò mai", dice don Giulio alla madre suicida; e quando la sorella gli comunica l'intenzione di abortire, la minaccia apertamente di morte. Non è la classica figura del prete 'progressista', è anzi piuttosto 'anticonformista' e confuso per quanto riguarda le cose materiali, del mondo terreno; è un Moretti che, al suo quinto film, si fa serioso ed… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2019
2019
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Trasmesso il 2 dicembre 2018 su La7
Trasmesso il 21 novembre 2018 su La7
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 27 ottobre 2018 su LA7D
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Ad un anno di distanza da "Bianca", Moretti torna ad affrontare lo spaesamento di un mondo davanti ai cambiamenti sociali degli edonistici anni '80, questa volta affrontando il tema da un punto di vista originale, seguendo un giovane prete spaesato e quasi combattuto nella sua stessa fede. Utilizzando gran parte del cast del film precedente, Moretti ci regala forse il suo film più…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

alexio350 di alexio350
8 stelle

La disamina della vita di un prete letteralmente sommerso dai problemi degli altri, e ormai incapace di aiutare chieccessia, completamente saturo delle lamentele che gettano su di lui, inerme spugna di un dolore senza fondo. Un film che, uscito nel 1985, conserva oggi tutta la sua forza incisiva. Drammatico, ironico, vagamente surreale (ma meno di Bianca, l’altro capolavoro di Moretti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

AndrewTelevision01 di AndrewTelevision01
8 stelle

Don Giulio (Nanni Moretti) ritorna a Roma, dopo essere stato ricevuto in missione per un paese, dove rincontra la madre (Margarita Lozano), il padre (Ferruccio de Ceresa) e la sorella Valentina (Enrica Maria Modugno): ritorna nella sua città natale perché gli è stata assegnata una piccola parrocchia, che dovrà appunto amministrare. E visto che dovrà assumere…

leggi tutto
Trasmesso l'11 agosto 2018 su LA7D

Recensione

maldoror di maldoror
8 stelle

L'alter ego morettiano Michele Apicella, che nel precedente "Bianca" afferma di amare la matematica perché "gli piacciono le cose chiare, nette, un numero o è negativo o è positivo", che si rassegna al fatto di "non essere fatto per la felicità" ma che fa di tutto perché gli altri non si rassegnino all'infelicità, che decide di improntare ad un rigore…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

Ritorno nella città natia,Roma, di Don Giulio ,un Moretti mai cosi serio,sacerdote inviato in missione all'estero per alcuni anni.Prova a ricomporre i rapporti con la sua famiglia e cerca di riprendere i contatti con gli amici d'infanzia.Ma è tutto cambiato e niente va nel suo verso:l'amico Saverio, per una delusione sentimentale , è sprofondato nella paranoia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Moretti dixit

panunzio di panunzio

Da Il fatto quotidiano del 24 ottobre 2017   Nanni Moretti è uno dei più grandi registi italiani. Ha sempre diviso, ma alcuni suoi film resteranno. Di lui Dino Risi diceva: “Mi…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

jonas di jonas
10 stelle

A suo tempo, almeno negli ambienti che frequentavo, questo film veniva generalmente letto come un’analisi della crisi di vocazioni sacerdotali; ma qui il prete è solo una figura emblematica, rappresenta colui che dovrebbe avere le risposte a tutte le domande. È il ritornello che don Giulio si sente ripetere in continuazione: dal padre fintamente svagato (“Stavo pensando…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
Trasmesso il 9 gennaio 2017 su LA7D
2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito