Espandi menu
cerca
Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti

Regia di Apichatpong Weerasethakul vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 157
  • Post 116
  • Recensioni 415
  • Playlist 149
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti

di mck
9 stelle

Addomesticare gli addii, concedersi i ritorni, combattere le atrocità della storia, famigliarizzare coi ricordi.

 

       TURISTI della PROPRIA STORIA

               (in the mood for life)

 

Alla piantagione di tamarindo con arnie annesse, lavoratori stagionali tanto clandestini quanto del posto, per la raccolta, e gli uomini con la competenza cui sono affidate le scelte di coltivazione e la gestione del raccolto:

 

Bonjour.

Vous,

Pouvez,

Aller,

Travailler,

Maintenant...

Aller...travailler...maintenant.

 

...il Richiamo della Foresta, Heart of Darkness... 

 

 

-{un linguaggio ... COSI' ... che pure tradotto trattiene e restituisce una tale bellezza e forza ... perché Conrad aveva imparato l'inglese da adulto ... e ne aveva "timore", non padroneggiava la lingua, non ce l'aveva nel Sangue e nei Sogni, forse (il polacco, ancora, era il suo quotidiano) : così come noi non conosciamo i Miti, le Leggende, gli Archetipi del Sud-Est Asiatico ___ _ _

 

--- Il soldato Joker / FMJ :

Io volevo tanto vedere l'esotico Vietnam [THAILANDIA, LAOS, CAMBOGIA (NO, CAMBOGIA NO, EH?), NICARAGUA, NIGERIA, IRAQ, AFGHANISTAN...], il gioiello dell'Asia orientale, io...io volevo incontrare gente interessante, stimolante, con una civiltà antichissima... e farli fuori tutti. Volevo essere il primo ragazzo del mio palazzo a fare centro dentro qualcuno.

 

Che cosa fa crescere l'erba?

Sangue. Sangue. Sangue.

 

--- Le persone che abbiamo ucciso oggi sono le persone migliori del mondo,quando torneremo in patria non ci saranno più persone a cui vale la pena sparare.

 

--- I morti sanno solo una cosa: che è meglio essere vivi.

 

_ _ ___ e ci avviciniamo a questa/e opera/e ... così : opinione di @UjiOgami del 07-11-2010 : un ottimo scritto, di cui condivido pressoché nulla, argomentato benissimo ma che parte da un pre-concetto (per altro esternato) : la malafede del regista}-

 

...ma anche Evolution's Shore / Chaga (i Confini dell'Evoluzione, Fanucci, 2003) di Ian McDonald, 1995 [da Tendeléo's Story (Verso il Kilimanjaro) a Kirinya : la cosiddetta Chaga Saga, solo in parte tradotta in italiano, ma mi sto' trasferendo un pochino off topic...], e...

 

...Via dalla Pazza Folla (T.Hardy, J.Schlesinger, N.Roeg, F.Raphael)...

 

 

Ovvero :

 

della trasfusione :

di elementi estranei ma compatibili e con-simili all'interno del proprio corpo in funzione di sostituto di funzioni che il nostro corpo per un motivo o per l'altro (interno, esterno, normale, fisiologico, straordinario, xeno-mortale...) non riesce più ad espletare non ... funzionando;

 

dell'infusione; della confusione; dell'intru/estru-sione;

dell'auto-trasfusione :

quando l'antigene del regime manda alla guerra il proprio popolo genuflettendosi al Colonialista, i realisti più realisti del Re; quando uno spicchio, una particella, un'idea di Sé, non necessariamente legata ad un Io, o viceversa, Resiste, ricavandosi un nido, un covo, un rifugio in ciò che rimane di una cultura, di un'etnia, di un gruppo famigliare (gli uomini-libro di Bradbury-Truffaut); quando le persone acculturate, ah, nel senso...buono...del termine, vengono costrette a fuggire dal Centro Culturale per eccellenza della civiltà/società così come la conosciamo, ovvero la Città, verso la campagna, la foresta, il Selvaggio = esempio supremo la ""rivoluzione"" ""culturale""" cinese (ingegneri, medici, scienziati, intellettuali, politici, artisti : tutti esiliati "nella Jungla"), ma pure Bangkok e Rangoon chi meno chi più (Ho Chi Minh City per me è differente...) non scherzano un cazzo...

 

quando questo accade si è stranieri in terra straniera eppure nostra patria è il mondo intero

(tra i Gori preferisco quello concreto, Pietro, e pure: "doppiamente" (?) off topic...).

 

Essere / fare gli ospiti.

Avere degli ospiti.

 

Big Fish : A Novel of Mythic Proportion ( Daniel Wallace + Tim Burton )

Le Quattro Volte ( M. Frammartino )

 

Maremma, Circeo, Daunia-Gargano, triveneto : tra il piave e l’adige…

Comunque … la Strada Meno Battuta…

 

 

                                    §     §§     §§§     §§     §§§     §§§§

 

§  ProLogo. Alba.

 

Alleva il Bufalo. Addomesticalo. Ed eccolo che con un soffio d’istinto indolent’e quieto si libera dal giogo di spago e vaga : Ri-Conducilo, come qualche volta ti capita di capire che sei solito agire proprio così giust’appunto su te stesso.

 

 

                                    §     §§     §§§     §§     §§§     §§§§

 

§§  Lo Zio Boonmee, sotto prolungata e terminale dialisi casalinga, accudito da un immigrato ¿ clandestino ? Laotiano, riceve la visita di cognata e nipote, e poi quella della moglie morta sotto forma di fantasma reincarnatosi  e del figlio scomparso e ricomparso trasfigurato ibrido.

 

 

                                    §     §§     §§§     §§     §§§     §§§§

 

§§§  L’arrivo in paese (l'inizio di " la Città Incantata ", Hayao Miyazaki) di cognata Jen e del di lei figlio Thong.

E la prima sera.

 

1.  La visita di Huay (la moglie morta di Boonmee).

Fantasma.  Appare,

sovrimpressa, occupa lo spazio dei profumi della cena,

del pulviscolo lunare, della sera.

 

“ Non ho più la cognizione del tempo. […] Li ho ricevuti. Ti ringrazio molto, sorellina. Sentivo che erano lì. […] Non so… Mi arrivavano come reminiscenze dalla mia coscienza che stava morendo “.

 

2.  L’Arte della Fotografia.

Uomo-Scimmia.  Sale le scale,

si presenta, due tizzoni ardenti cinabro,

per vedere altre cose.

 

Boonsong (il figlio scomparso di Huay e Boonmee) Traslato-trasceso con un Salto-Incrocio di Specie [Pan - Homo - Snark/Jabberwocky/Humpty Dumpty - la Cosa nella Foto (Fur + ChewBacca) : the Village + District 9, Nord Thailandia] :

 

Facevo foto su foto, sempre, dovunque, ogni posto era buono“.

 

 

3.  Scimmia fantasma.

“ C’è troppa luce “.

4.  Fantasma Reincarnato.

“ C’è troppo buio ”.

5.  Clandestino.

“ Ho l’impressione di essere un po’ fuori posto, qui “

 

6.  Secondo giorno.

Cosa cazzo ci facciano gli stercorari sui/nei tamarindi, non lo so.

Magari fuggono dai pesticidi (o dai traduttori).

 

Comunque le api sembrano stare bene.

Mastica e sputa / da una parte il miele / dall’altra la cera…

 

7.  Little Boonmee/Dieter needs to kill/fly.

Troppi rossi comunisti, di qua e di là dal fiume. 

Ho ammazzato.

E milioni d’insetti. Nell’azienda-fazenda.

Per il mio paese...

United Red Army / Apocalypse Now Redux (piantagione francese) + Dr. Akagi (S. Imamura, 1998)

 

 

                                    §     §§     §§§     §§     §§§     §§§§

 

§§  L’arrivo della Principessa.

La seconda sera.  Sogno.

 

1.  Narciso sfregiato, appassito, calpestato e sfiorito, consapevolmente illusorio e sognante riflesso (2° effetto notte, dopo quello del prologo, prima della calata nel ventre della foresta).

 

Chiese al siluro : “ Quel riflesso è opera tua, non è vero ? “, ed il pesce gatto rispose : “ Senza di te non avrei potuto crearlo “.

Bambola + Acqua Tiepida Sotto un Ponte Rosso (S. Imamura, 2001)

 

2.  Racchetta elettrica {l’anno scorso, dopo lustri, ho rivisto una lucciola in città [no, non ero né in via Novara né in viale Zara (off topic : credo che il film migliore di questi anni sulla prostituzione femminile sia il ‘reportage’ per la7 di Angela Rafanelli per ‘le Vite degli Altri‘, da un ‘format’ straniero con un’altra one-woman-permormer)] : una luce fredda, elettrica, di lampadina, per un maschio volante in cerca di una femmina posata tra gli steli d’erba}.

 

3.  il marito morente sorprende in un abbraccio il fantasma vivente della moglie, che gli restituisce il gesto con una rivelazione : "il paradiso è sopravvalutato. non c'è niente, là. i fantasmi non sono legati ai luoghi. sono legati alle persone, sono legati alla vita".

 

" ¿¿ ...e quando IO sarò morto ?!? "

 

silenzio

 

 

                                   §     §§     §§§     §§     §§§     §§§§

 

§§§  WalkAbout {n. roeg, m'anche quello di Locke...di Lost, in Lost [a proposito di mitologia...'occidentale' (e il paragone con Lost - che per me è finito col finale della 5a stagione..." fuck you, bitch ! " by e.mitchell alla Bomba - verte sull'ambiguità leggera della resa dei conti, non altrove-oltre)]}.

 

1. foresta, jungla.

2. cave of forgotten dreams (w. herzog).

 

" il Cinema sono i Sogni che riesci a Ricordare ", m.toscano, duellanti n. 76, aprile-maggio 2012 (introduzione-incezione-editoriale)

 

3.  abituarsi all'oscurità.

"cos'hanno i mie occhi...? sono aperti...ma non riesco a vedere...o forse sono chiusi...definitivamente"

la luna nel pozzo...il riflesso di un riflesso...

 

 

4.  InUtero

 

- I've seen the future, baby : it is murder .  Quizas, quizas, quizas.

 

-- Reportage : il passato, ben presente, che si reitera : la storia delle atrocità si prende la punta della coda tra le fauci digerendo se stessa, formando una catena di benzene, un nastro di moebius.

 

- Still Life, Freeze Frame : shoot-ing.

 

 

-- L'Alba dell'Umanità : neanderthal al guinzaglio di sapiens, la savana consente una mira migliore : il mondo - tabula rasa - come campo di concentramento-sterminio e di tiro. Un po' di boscaglia, la falsa-cattiva coscienza di quel che si conosce perché lo si è fatto (the Straight Story, Valzer con Bashir) : la Testimonianza Fotografica non mente [quasi (REDACTED, Flags of Our Fathers) mai : il più delle volte però si guarda ma non si (vuole) vede(re)] : espone, riporta : fotografie come Fantasmi Concreti dal Passato.

 

--- mi autocito :

 

- playlist : "Glifo...§"

 

- post : "Glifo ... §"  ---

 

- The Tin Red Line, T.Malick  -  Going After Cacciato, T.O'Brien

 

-- Un ultimo flusso alla terra, da uno dei tanti cordoni ombelicali che spesso ci ritroviamo ad avere agli antipodi della venuta alla luce : flebo, respiratori, cateteri...

Poi, mentre vive, muore.

 

- Un futuro non ucronico (the Man in the High Castle, p.k.dick) ma pure ben poco distopico (A ClockWork Orange) : recente passato, imminente futuro, piuttosto.

 

-- Il monolite non Interviene più, non più Innesta, ma si limita a riprendere, a testimoniare : troppe guerre e poche scoperte rendono...  ...make gods a dull boys. Non ci è dato come a Dave di rinascere trascesi, elevati... La cosa ... interessante ... è che come Hal noi sappiamo gran parte del vero scopo della missione, e come lui abbiamo una cieca fede in quel poco che riusciamo a scrutare-interpretare d'essa.

 

 

5.  al mondo :

 

- al tempio, veglia funebre e preghiera.

- piccolo buddha

- buste di condoglianze.

- doccia...

 

...come si diceva, la coscienza è tatuata un po' più a fondo : l'acqua è il più potente diluente...a lungo andare. Ma a lungo termine...s'è tutti morti...

 

- Mac Krishna, Hare Burger: la Chihiro di Miyazaki è di nuovo in città (2046).

 

Il futuro è qui, mi scanso, ma è ovunque : nei sottopancia in loop dei tiggì, nella pacchianeria esibita dei quartieri zombie, nell'impossibilità di una seconda possibilità...che noi stessi non ci concediamo...

 

Meglio scomparire, allora (?)

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

@@@   Mck che si ricorda delle (ottime) versioni (altrui) precedenti :

 

1  :  (jonny palomba aka V.A. / rocco smitherson / dziga cacace by carmillaonline)

 

Ché per esempio mio zio ‘na volta s'è perso dentro 'na fratta : mic'ha fatto tutte 'ste storie...

 

 

2  :  ora m’appoggio (di Apichatpong Weerasethakul ho visto solo quest'opera e qualche lungo spezzone di Tropical Malady: ancora, un Frattale Insorgente di Scambi Reciproci ed imbastardimenti prolifici : catena alimentare e cordoni ombelicali, Heimat e Specificità ibridantesi...) :

 

2.1 

@Spopola / Valerio Vannini, FilmTv.it / CineRepublic.it : "recensione".

 

2.2

Mariuccia Ciotta, FilmTv (annuario) - il Manifesto : "//www.filmtv.it/film/42434/lo-zio-boonmee-che-si-ricorda-le-vite-precedenti/".

 

2.3

@michel, opinione del 03/02/2012 :   "Una principessa respinta si concede a un pesce fatato. Durante l'amplesso la sua bruttezza si scioglie come fango nell'acqua della fonte. L'importante è sapersi spogliare." = ecco, non so quanto consapevolmente e a che livello ma caro Michel per me hai colto nel Segno: lo Zio Boonmee sogna la storia-favola-fiaba-leggenda della principessa e come lei, inCorporandosi nella Natura, si...rifà una " verginità " morale. Prima di morire. Definitivamente. Perché si sopravvive solo nei ricordi degli altri e nei propri Segni lasciati sulla Terra: ma i Segni si possono Interpretare, i Ricordi sono una RiScrittura, solo la morte perdura, e la si riscatta vivendo. Perdonarsi, credere di farlo: conforto? Consolazione? Mah...

 

2.4

http://www.effettonotteonline.com/news/index.php?option=com_content&task=view&id=2119&Itemid=23 

 

Cit. = { Cfr. Chatrian, Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti, in «Duellanti» n. 65, ottobre 2010, p. 9. Come giustamente osserva Carlo Chatrian il sottotesto storico-politico del film è un elemento decisivo per la sua lettura. Il riferimento è alla repressione subita nell’agosto del 1965 a Nabua, nella provincia di Isan, da un gruppo di contadini ribelli. A ciò si aggiunge poi la questione antropologica della deculturazione imposta dal regime, che costrinse molti uomini a fuggire nelle foreste limitrofe. }

 

eccetera...

 

 

3  :  comunanze :

 

3.1

Un Anno nella Città Lineare – Paul Di Filippo – Delos ed.

 

--- ^^^ Era febbraio e suo padre era soltanto capace di parlare della sua morte imminente, giurando disperatamente di vedere stormi di Tori volanti che si radunavano appositamente per lui, particelle dalle ali maculate galleggianti come falde di cenere dentro i vorticosi fumi sfolgoranti del confine settentrionale del mondo.

Un’anima fredda all’interno di un gelido appartamento di Lungo Binari, sul lato dei Binari, il vecchio era preda di scatti deliranti e inconsulti quando Diego Patchen si costrinse a una visita filiale, come se avesse accumulato tutte le sue continue paure e recriminazioni fino all’arrivo del suo unico figlio. Diego pensò di cogliere nei terribili vituperi del padre una nota di orgoglio selvaggio, come se la supposta quantità di Tori alati necessari a trascinare quel vetusto peccatore nel luogo del suo fato dopo la morte meritasse un qualche tipo di applauso ostinato.

Quel mese il Sole Stagionale era completamente sparito dal cielo, e neve mista a fango riempiva le fogne di Strada Maestra, come se tutti i carretti dei venditori di ghiaccioli avessero rovesciato il loro contenuto sia sul lato dei Binari che sul lato del Fiume. (Era forse in grado il distante e solitamente impercettibile calore del Lato Sbagliato dei Binari fondere parzialmente il ghiaccio accanto al marciapiede corrispondente, mentre le fredde nebbie dell’Altra Sponda gelavano più saldamente il canale di scolo ghiacciato che correva in parallelo? Forse sì o forse no. Vero, durante l’estate i residenti degli edifici sul lato dei Binari asserivano di soffocare dal caldo più dei loro dirimpettai lungo la Strada Maestra, mentre annunciavano un compensatorio abbassamento del termostato durante l’inverno. Ed era ugualmente vero che gli abitanti del lato del Fiume tremavano un po’di più durante l’inverno, ma si facevano un vanto della frescura delle loro abitazioni durante i giorni di afa terrificante nel periodo dell’ascesa del Sole Stagionale. Diego, però, affidandosi al razionalismo tipico dei creativi, era propenso a credere che nessun effetto delle regioni antipodiche fosse reale, ma si trattasse invece di reazioni psicosomatiche dovute alla rispettiva vicinanza ai Binari o al Fiume.) Uscire per far visita al vecchio padre era una faccenda poco gradevole già nel migliore dei climi, e assolutamente stancante in questo periodo dell’anno. ^^^ ---

 

3.2 

mauro corona, erri de luca, franco piavoli, grizzly man, into the wild...

kalachakra, la soufrière, wild blue yonder, encounters at the end of the world...

 

3.3

Quando gli Orsi Scoprirono il Fuoco – Terry Bisson – varie edizioni in antologie fuori catalogo…

 

...ogni anno, ad ogni nuova primavera, prima dell'autunno gli orsi scoprono l'uso del fuoco. Poi, il letargo invernale si porta via le tecniche apprese, il ricordo manuale, la scienza applicata e controllata nelle estati passate...

 

 

                                   §     §§     §§§     §§     §§§     §§§§

 

§§§§ 

 

                            …e poi, cosa succede ?

                                                                                            Racconta…         

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati