Espandi menu
cerca
Mediterraneo

Regia di Gabriele Salvatores vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 79
  • Post 7
  • Recensioni 3221
  • Playlist 4
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Mediterraneo

di barabbovich
6 stelle

Nel 1941, durante la Seconda guerra mondiale, un contingente italiano viene spedito a presidiare un'isola greca nel mezzo del mar Egeo. Qui, persi i contatti con l'Italia per ragioni fortuite, i militari - alla guida del tenente Montini (Bigagli) - trovano soltanto una prostituta (Barba) e uno sparuto popolo di vecchi, donne e bambini. Si adatteranno alla situazione, restando sull'isola per più di tre anni, senza sapere cosa stia accadendo nel resto del mondo e in patria.
Salvatores assembla gli elementi tipici del suo cinema: il viaggio (che conclude l'ideale trilogia generazionale composta anche da Marrakesh Express e Turnè), l'amicizia, gli spinelli, le partite a pallone. Ne esce una commedia dalle venature malinconiche, girata in maniera piuttosto scolastica e affidata a un cast di attori affiatati e soprattutto all'istrionismo di Abatantuono. In questo apologo sull'amicizia virile, in filigrana, si può leggere una velata polemica nei confronti di un Paese che ha tradito i suoi figli, l'eclissi di sogni e speranze di un'intera generazione che spiega, in maniera piuttosto confusa, l'epigrafe del biologo Laborit in apertura di film: "dedicato a tutti quelli che fuggono".
Oscar per il miglior film straniero.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati