Espandi menu
cerca
Valhalla Rising. Regno di sangue

Regia di Nicolas Winding Refn vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alfatocoferolo

alfatocoferolo

Iscritto dal 20 marzo 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 93
  • Post 16
  • Recensioni 1848
  • Playlist 58
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Valhalla Rising. Regno di sangue

di alfatocoferolo
10 stelle

Una meraviglia di estetica e potente lirismo. La fotografia è grandiosa, la colonna sonora azzeccata e talvolta spiazzante, la storia dal respiro epico ed evocativo. Pare che prima di Colombo fossero stati dei Vichinghi a scoprire l'America ma probabilmente non sono quelli di cui raccontano queste pagine di cinema. Il viaggio attraverso il mare è sfiancante e mistico allo stesso tempo, l'invincibile guerriero dalla faccia sfregiata sembra soffrire di allucinazioni ed ha adottato un ragazzino che tenta di dar voce ai suoi silenzi. Si alternano fasi di grande tensione e fisicità con momenti di profondo silenzio e poesia, in una struttura a capitoli. La storia di "One-Eye" (così lo battezza il suo piccolo compagno di viaggio) è inevitabile parabola di quella dello spettatore, i valori e significati di sfondo rappresantano invece la società con i suoi tentativi di dare obiettivi e senso alle vite altrui, il finale è metaforica scoperta di se stessi attraverso la propria rigenerazione. Grande film che riconferma il talento di Refn dopo il bellissimo Bronson. Voto: 8,5.

Sulla trama

Solite sviste nella trama di film.tv, il ragazzino non aiuta "One-Eye" a fuggire; questi fa tutto da solo e stermina i suoi aguzzini, risparmiando il ragazzino che s'era preso cura di lui e che decide di seguirlo.

Sulla colonna sonora

Splendida.

Cosa cambierei

Una sfoltitina alle pause "morte", per i miei gusti: troppo pesanti. Ma è una questione meramente soggettiva, tutto sembra funzionale alla narrazione.

Su Nicolas Winding Refn

Regista talentuoso e poco diffuso in territorio nostrano. Da tenere sott'occhio.

Su Mads Mikkelsen

Spettacolare, perfetto. Sguardo di pietra, pregno di sottesi. Dopo averlo ammirato ne Le mele di Adamo, non si può che restare ammirati dalla sua ecletticità.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati