Lebanon

play

Regia di Samuel Maoz

Con Oshri Cohen, Michael Moshonov, Reymond Amsalem, Itay Tiran, Yoav Donat, Dudua Tasas Vedi cast completo

In streaming
  • Wuaki
  • Chili
  • Wuaki
  • Chili
In STREAMING

Trama

Prima guerra del Libano, 1982. Un carro armato e un plotone di paracadutisti vengono inviati a perlustrare una cittadina bombardata dall’aviazione israeliana. I militari perdono il controllo della missione, che si trasforma in una trappola mortale. Una squadra di carristi, composta da Shmulik, Assi, Herzl e Yigal, è chiamata ad azionare la macchina assassina.

Note

_Lebanon_ non solo descrive la guerra, ci entra, portandoci in quella sorta di tomba cingolata che è il carro armato, un luogo angusto, buio, sporco, viscerale. Maoz eccede forse in veemenza all’inizio della pellicola, con una sequela di immagini shock per calarci subito in un clima infernale, ma in un’opera prima, autobiografica, è un difetto da poco.

Commenti (7) vedi tutti

  • Il film ha una forza quasi belluina che gli consente di raggiungere una dimensione che fa intuire il riferimento anche attualizzato a un dramma primario come quello di dover fare i conti con gli orrori della follia della guerra (di ogni guerra) oltre che con le dinamiche apparentemente incontrollabili che si sviluppano durante un combattimento.

    leggi la recensione completa di spopola
  • Nella pancia di un cingolato può trovarsi un pezzetto del Caos primordiale, e se dall’ oblò si guarda fuori non è meglio.

    leggi la recensione completa di yume
  • una volta tanto sono d'accordo con film tv: cinema d'autore, drammaticità e orrore per la guerra convivono - evento assai raro - in un film difficilissimo da realizzare.

    commento di gherrit
  • Nel giro di otto anni il talentuosissimo Maoz ha realizzato due film stupendi, Lebanon e Foxtrot. non sarà molto prolifico, ma se questo è il livello... oltre agli elogi già scritti altrove, Lebanon si poggia su una soundtrack elettronica astratta, con suoni modernissimi, spesso a contrasto con le immagini. opera prima di lucidità cristallina.

    commento di giovenosta
  • Sulla scia di "The Hurt Locker" e "Generation Kill" Samuel Maoz dirige questo film israeliano vincitore del Leone d'Oro. Girato quasi interamente in un carro armato, sebbene la scenografia sia claustrofobica e monotona il film non risulta noioso e ha dalla sua buoni attori e un buono sviluppo della tensione. Ridondante negli sguardi in camera.

    commento di RobocopXIII
  • Wow! Mai visto un film del genere!

    commento di sticazzi
  • Incisivo e martellante.

    commento di Ewan
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

yume di yume
8 stelle

      6 ottobre ’73, festa dello Yom Kippur, Israele contro Siria ed Egitto. 6 giugno 1982, prima guerra Israele/Libano. Amos Gitai, Ari Folman, Samuel Maoz le hanno combattute e ce le raccontano. Eran Riklis ha raccontato la “guerra” dei limoni che, dopo La sposa siriana (2004), ha parlato di confini, segnati da un muro o bruciati da odio etnico. Il… leggi tutto

28 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

fornarolo di fornarolo
6 stelle

Sempre le maledette stelline che mi vanno strette. Come giudicare sufficiente un film così forte, teso, impressionante (e vincente)? Un film (si è detto) antimilitarista e antibellicista (ma sono virtù di per sé? e poi è proprio vero che lo sia?) Eppure...ho dato le 4 stelle a Valzer con Bashir, che mi è sembrato ben più sincero e… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Libano, 1982. Il soldato Shmulik (Donat) non vorrebbe sparare, si è esercitato soltanto su dei grossi bidoni, ma adesso è costretto a fare fuoco dal lurido carro armato che condivide con tre commilitoni e osserva gli orrori della guerra unicamente dal periscopio. Parabola antimilitarista che ricostruisce il conflitto mediorientale tra Israele, Siria e Libano, costruita… leggi tutto

4 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

stefanocapasso di stefanocapasso
8 stelle

Nel primo carro armato israeliano che nel Giugno del 1982 etra in Libano, ci sono 4 giovani ed inesperti militari. Quella che doveva essere una semplice operazione diventa il principio di una guerra durissima, della quale i 4 soldati sono tutt’altro che convinti. Il film di Samuel Maoz ci porta nelle viscere di un carro, nel buio e la sporcizia che si accumula e dove l’unico…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

yume di yume
8 stelle

      6 ottobre ’73, festa dello Yom Kippur, Israele contro Siria ed Egitto. 6 giugno 1982, prima guerra Israele/Libano. Amos Gitai, Ari Folman, Samuel Maoz le hanno combattute e ce le raccontano. Eran Riklis ha raccontato la “guerra” dei limoni che, dopo La sposa siriana (2004), ha parlato di confini, segnati da un muro o bruciati da odio etnico. Il…

leggi tutto
2018
2018
2017
2017
Trasmesso il 24 marzo 2017 su Iris
Trasmesso il 22 marzo 2017 su Rete 4
Trasmesso il 17 marzo 2017 su Iris
2016
2016
Trasmesso il 15 luglio 2016 su Iris
Trasmesso il 14 luglio 2016 su Iris
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 maggio 2016 su Iris
2015
2015
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Un dialogo (im)possibile?

Tex61 di Tex61

L'ultimo docu-film di A. Gitai su Rabin (che non ho visto ma che ho seguito nelle recensioni) mi da lo spunto per proporre questa playlist sulle pellicole che hanno riguardato questa parte di mondo senza pace. Non…

leggi tutto

Recensione

UgoCatone di UgoCatone
8 stelle

Finora nessuno aveva mai rappresentato la cruda realtà vissuta dagli occupanti di un carrarmato e questo film ne rende perfettamente l'atmosfera. Non ci si può esimere dal coinvolgimento emotivo che scaturisce dalle drammatiche situazioni. Le scene belliche, pur importanti, sono in secondo piano rispetto all'analisi dell'equipaggio e degli altri protagonisti. E' un film profondo…

leggi tutto
Trasmesso il 4 settembre 2015 su Rai Movie

Recensione

Oss di Oss
4 stelle

Qualcuno ha scritto che il regista, per spiegare questo suo film autobiografico, avrebbe detto "avevo bisogno di perdonarmi". No, aveva bisogno di assolversi. O meglio, auto-assolversi. E presentare ai suoi connazionali e al mondo intero la superiorità morale della sua parte. Perché è vero, rappresenta la guerra come brutta sporca e cattiva, ma gli altri come ancora…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2014
2014

Recensione

ohdaesoo di ohdaesoo
8 stelle

Lebanon, vincitore a Venezia 2009, opera prima di un regista israeliano, Samuel Maoz. The Hurt Locker, trionfatore agli oscar 2010. Il grande cinema di guerra ritorna a mietere successo dopo quasi 2 decenni di semibuio susseguenti ai magnifici anni '80 ( Apocalypse now, Platoon, Good Morning Vietnam etc...). Due film straordinari ma molto diversi tra di loro. Lebanon racconta, quasi in tempo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito