Espandi menu
cerca
Aiuto vampiro

Regia di Paul Weitz vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bradipo68

bradipo68

Iscritto dal 1 settembre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 264
  • Post 30
  • Recensioni 4749
  • Playlist 174
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Aiuto vampiro

di bradipo68
6 stelle

Aiuto Vampiro:ovvero come castrare tutte le ambizioni di un film con un titolo idiota.
Era davvero così brutto tradurre letteralmente Cirque Du Freak:The Vampire's Assistant?
No, siccome siamo educati ai vampiri sdentati di Twilight invece di porre l'attenzione sul circo dei mostri come nel titolo orginale si deve porre necessariamente attenzione all'aiuto vampiro.
Poi se non esiste questa figura nel film ma solo un ragazzo che decide di abbandonare gli affetti familiari per seguire il vampiro Larten e il suo circo, beh chissenefrega...tanto chi vuoi  che capisca tra tutti i pecoroni( poco numerosi in verità ) che hanno la ventura di vedere il film?
Dispiace perchè questo film di Weitz è qualcosa più di un semplice teen movie orrorifico: le sue atmosfere malsane immerse in un circo spettrale sono riuscite , così come convince il discorso sul travaglio interiore del protagonista che in fondo decide di abbandonare amici e affetti familiari( con tanto di resurrezione) solo perchè si accorge che in fondo non ha proprio nulla da abbandonare.Solo un inesprimibile vuoto interiore.
Weitz debutta finalmente nel cinema adulto?
Non proprio,perchè qualche debolezza da dare in pasto ai popcorn eaters qua e là si manifesta con degli in­serti da commedia giovanile d'ambientazione scolastica che sembra simulare una delle tante sit com americane sui ragazzi a scuola.
Altra cosa che lascia con un pò d'amaro in bocca è il dispiego di molti personaggi usa-e-getta che non sono approfionditi minimamente ma forse questo rientra nell'ottica di possibili sequels(il materiale letterario c'è) in cui si otterranno maggiori spiegazioni.
Aiuto vampiro ha l'aria di essere un introduzione a una nuova saga che sembra diretta ad adolescenti un pò più scafati rispetto a quelli di Twilight:diciamo che è rivolta ai discepoli degli ultimi film di Harry Potter, quelli che sono cresciuti con la saga del maghetto con gli occhiali tondi.
E proprio per la sua funzione introduttiva appare interlocutorio.
Apprezzabile il comparto di effetti speciali e la prova di un John C. Reilly assolutamente a suo agio in un personaggio ben sfaccettato.
Altrettanto non si può dire dei due protagonisti teen,Chris Masoglia e Josh Hutcherson(ma quando crescerà in altezza?).
Un vero peccato che questo film sia passato praticamente inosservato.

Su Paul Weitz

regia apprezzabile

Su John C. Reilly

funziona

Su Josh Hutcherson

prometteva altro

Su Chris Massoglia

non mi ha impressionato moltissimo

Su Ken Watanabe

carismatico

Su Salma Hayek

apparizione barbuta

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati