Espandi menu
cerca
Il mago di Oz

Regia di Victor Fleming vedi scheda film

Recensioni

L'autore

steno79

steno79

Iscritto dal 7 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 213
  • Post 21
  • Recensioni 1453
  • Playlist 106
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il mago di Oz

di steno79
8 stelle

"Il mago di Oz" è la fiaba più celebre della letteratura americana, e anche del cinema se si considera che il film di Victor Fleming è diventato col passare degli anni un autentico cult movie per il pubblico statunitense. Io conobbi per la prima volta la storia di Dorothy, dello spaventapasseri, dell'Uomo di latta e del Leone pauroso attraverso un cartoon giapponese che andò in onda su Italia Uno nel 1987, e che mi piacerebbe molto rivedere. Tornando al film, è bene cercare di giudicarlo al di fuori della mitizzazione del pubblico che tende a trasformarlo autenticamente in un capolavoro, ma devo dire che ho letto anche diverse recensioni di critici che lo considerano tale. A me sembra un film fiabesco originale per la sua epoca, molto curato nell'apparato scenografico e negli effetti speciali, con una fotografia a colori che riesce in diversi momenti a restituire la magia della pagina scritta in termini visivi, anche se la sceneggiatura forse è un po' discontinua e include alcune parentesi musicali non proprio memorabili, da annoverare fra gli elementi più invecchiati. Probabilmente era difficile fare di meglio se si voleva restare fedeli al libro di Baum, con un regista come Victor Fleming che era un competente artigiano, ma non un genio della Settima Arte e in quanto tale non riesce, o forse non vuole liberarsi dai limiti di un corretto adattamento e percorrere le strade di una visionarieta' che non gli apparteneva. Fra i due superfilm che Fleming diresse nello stesso anno, credo comunque che "Via col vento" sia quello da preferire, nonostante tutte le critiche contrarie che pure quello si è attirato. Nel cast Judy Garland è una simpatica Dorothy, non troppo bamboleggiante, e nella versione che ho visto è ben doppiata da Anna Marchesini; fra i caratteristi direi che la migliore è Margaret Hamilton nel ruolo della Strega dell'Ovest dalla pelle verdastra, ma anche Frank Morgan nella parte del mago è esilarante al punto giusto. E poi la canzone "Over the rainbow" è rimasta giustamente celebre negli annali di Hollywood. Insomma, un film simpaticamente naif, pieno di trovate e con qualche riempitivo, ma che può ancora conquistare grandi e piccini a tanti anni di distanza.

Voto 8/10

scena

Il mago di Oz (1939): scena

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati