Espandi menu
cerca
Il profeta

Regia di Jacques Audiard vedi scheda film

Recensioni

L'autore

luca826

luca826

Iscritto dal 22 maggio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 44
  • Post -
  • Recensioni 1424
  • Playlist 28
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Il profeta

di luca826
8 stelle

VOTO 7,5 SOCIALE (Tv Marzo 2012) Un film sulle identità, un film sullo scontro dei caratteri. Ottimo nella messinscena (tesa, implacabile) e nel ritmo (155 minuti e non sentirli!), l'opera di Audiard pecca forse nella mancanza di rigore nei momenti chiave e sfuma un po' nel finale, dove tirando le somme qualcosa non torna. Alcuni personaggi si perdono (lo zingaro) e l'elemento surreale diventa un facile escamotage, per togliersi da situazioni un po' troppo 'spericolate' (la sparatoria in auto ad esempio). Ma la presa emotiva e la capacità di conquistare lo spettatore ricreando evocativamente un mondo a parte (il carcere) è vincente, come vincente è la gestione degli attori, che come negli altri film del regista, sono al centro della rappresentazione cinematografica, qui come non mai tesa a definire un duro affresco sulla Francia contemporanea. Che sia un ritratto criminale è marginale, la crisi d'identità del paese è forte, in ambito sociale, religioso e umano, oserei definirla una crisi esistenziale di massa. Le fazioni dominano e sono ermetiche, fra corsi, nordafricani e francesi, solo gli interessi leciti (e non) e i giochi di potere, generano dei legami 'interraziali', le relazioni sociali senza la forza aggregatrice della comunità di appartenenza sono freddissime. Così "Un prophète" (giuste le critiche sulla traduzione italiana del titolo) sarà pure sopravalutato, avrà anche dei cedimenti narrativi, ma rimane un film ambizioso e coraggioso con alcuni momenti di umanità 'vera' e commovente. Audiard si sta costruendo una filmografia degna di lode.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati