Espandi menu
cerca
Complici del silenzio

Regia di Stefano Incerti vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 72
  • Post 7
  • Recensioni 2975
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Complici del silenzio

di barabbovich
4 stelle

1978. il giornalista Maurizio (Boni) si reca in Argentina con un amico (Battiston) per scrivere dei servizi sui mondiali di calcio. Scopre invece la tragica realtà dei disaparecidos e si innamora della persona sbagliata (Raggi), una guerrigliera opposta al regime dittatoriale di Videla.
Intento encomiabile, ma forma filmica debolissima da fiction televisiva: si potrebbe sintetizzare così questo film di Stefano Incerti, regista dal pedigree di riconoscibile impegno sociopolitico (Il verificatore, L'uomo di vetro), che però non riesce a superare certi facili schematismi. Qui la vicenda, a parte il finale degno del peggior fotoromanzo, è zoppicante, la recitazione curata pochissimo (con Battiston che, nelle poche scene in cui appare, sovrasta uno smarrito Boni assai piacione che ha l'espressione di chi sta lì a domandarsi: "cosa ci sto fare io al cinema?), le scene di massa di livello amatoriale, il racconto didascalico, la retorica sul popolino imboccato a panem et circenses scontata. Siamo sideralmente lontani dal bellissimo dittico di Marco Bechis (Garage Olimpo e Hijos) sullo stessa tema dei desaparecidos argentini: 30mila persone sparite nel nulla.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati