Espandi menu
cerca
1855. La prima grande rapina al treno

Regia di Michael Crichton vedi scheda film

Recensioni

L'autore

will kane

will kane

Iscritto dal 24 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 80
  • Post 6
  • Recensioni 4131
  • Playlist 23
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su 1855. La prima grande rapina al treno

di will kane
6 stelle

Unico film diretto da Michael Crichton da un suo romanzo, "1855:la prima grande rapina al treno" è un film avventuroso giocato su un tono brillante,che romanza un evento criminoso e neanche nascostamente tifa per la coppia di gaglioffi Connery/Sutherland,bricconi che parlano in slang (è una delle cose migliori della pellicola).Ambientato a metà del Diciannovesimo Secolo,come cita appunto il titolo italiano, il lungometraggio è diretto con evidente disponibilità del regista e scrittore (anzi,per importanza sarebbe meglio ribaltare le specificazioni) al servizio delle due star,lo scozzese ed il canadese, per la prima ed ultima volta combinati in un film:spesso incline ad ammiccare allo spettatore nel presentare le malefatte dei banditi,che celebrano il savoir-faire del personaggio di Connery(disposto comunque a diventare assassino) e la buffoneria di quello di Sutherland (molte volte impegnato in ruoli sopra le righe), "1855" giunge alla scena d'azione che lo contraddistingue, nella rapina vera e propria, con discreta tenuta. Peccato che il finale voglia imporsi lieto per forza,con un espediente per la fuga dei protagonisti abbastanza forzato,che lascia abbastanza perplessi:del resto, se come regista tutto sommato se la cavava, come scrittore Crichton indovinava i temi sui quali sviluppare le storie, ma a volte giungeva a tre quarti del racconto con evidente scarso carburante narrativo.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati