Espandi menu
cerca
Franklyn

Regia di Gerald McMorrow vedi scheda film

Recensioni

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 226
  • Post 80
  • Recensioni 6292
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Franklyn

di FilmTv Rivista
8 stelle

Nella Città di Mezzo, il giustiziere Preest è l’ultimo ateo rimasto e si prepara a eliminare l’Individuo, colpevole di aver lasciato morire una ragazzina in nome di Dio. Nella Londra di oggi, Emilia litiga con la madre e filma i suoi tentativi di suicidio per il diploma d’arte, Milo è stato scaricato dalla promessa sposa, Peter Esser, infine, giunge in città in cerca del figlio scomparso. In Franklyn, non tutto è come appare e le storie dei quattro personaggi arrivano a incrociarsi, in una risoluzione al tempo stesso tragica e romantica. Quello di McMorrow non è però un cinema derivativo: il gioco degli incastri e dei colpi di scena si svela relativamente presto e lascia campo alle ossessioni e alle fantasie di personaggi, che declinano il tema della fede in Dio, nella sua assenza o nell’amore. Il fato è all’opera, ma il suo disegno è controverso: non è un piano diabolico né salvifico e problematizza così la questione senza offrire risposte. Il regista, abile nelle scene di fantascienza così come nel dosare influenze pittoriche, a volte si fa prendere dal suo talento e l’esito tende qua e là al patinato a scapito del ritmo. In ogni caso un esordio interessante, filosofico e dal notevole fascino visivo (la colonna sonora non è però all’altezza).

 

Recensione pubblicata su FilmTV numero 16 del 2009

Autore: Andrea Fornasiero

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati