Espandi menu
cerca
Lolita

Regia di Stanley Kubrick vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Gundawane

Gundawane

Iscritto dal 7 gennaio 2017 Vai al suo profilo
  • Seguaci 20
  • Post 2
  • Recensioni 106
  • Playlist 13
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Lolita

di Gundawane
8 stelle

Primo film inglese per Kubrick,che sceglie di trasportare sul grande schermo il capolavoro omonimo di uno dei più grandi geni della letteratura:Nabokov.

Solitamente quando mi innamoro completamente di un romanzo guardo con molta preoccupazione al film tratto dal romanzo.

Paura che non ho avuto in questo caso in quando il film è il lavoro di due menti geniali:Nabokov e Kubrick.

Il regista aveva affidato la scrittura della sceneggiatura allo stesso romanziere che ne scrisse una stesura lunga ben quattrocento pagine;quindi la sceneggiatura utilizzata per il film è solamente tratta dall'originale.

Per il tema trattato nel film (e nel romanzo)il regista ottene critiche molto negative in realtà immeritate in quando questo è forse il suo capolavoro cinematografico;Il primo film in cui ha potuto mettere in mostra liberamente la sua poetica.

UN merito del film è quello di non seguire fedelmente il romanzo ma di mostrare solo le tematiche del romanzo;infatti è completamente assente il girovagare della coppia per I motel americani,invece assume un ruolo molto più importante il personaggio di Quilty rispetto a quando succede nel film.

Il film ( e anche il libro) non tratta di pornografia e perversione come un lettore e un fruitore del film pigro,se non peggio prevenuto,puo pensare ma è una fantastica storia di alienazione dell'uomo e del disfacimento morale della società americana.

Il primo grande problema che il regista dovè superare per ottenere I finanziamenti per il film era quello di ottenere il sigillo di approvazione della MPAA senza la quale sarebbe stato impossibile che il film sarebbe stato trasmesso nelle sale.

Il problema venne superato con la scelta del regista di sostituire la dodicenne Lolita con un attrice teenager come Sue Lyon.

Nell'ottimo cast del film è proprio la giovane Lyon ad essere la meno convincente della storia (questo forse dovuto al mio pregiudizio in quando Lolita è una dodicenne e non una sedicenne),mentre il resto del cast è sensazionale.

Il protagonista maschile il professore Humbert Humbert viene recitato in maniera molto convincente da un grande James Mason;molto buona anche la prova di Shelley Winters nei panni della madre di Lolita.

A toccare il sublime nel cast è pero con la sua indimemticabile interpretazione di Quilty un monumentale Peters Sellers.

Film assolutamente imperdibile per gli appasionati di Kubrick,Nabokov e del grande cinema.

VOTO:8/10

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati