Trama

La città di Torino è tenuta sul filo della tensione e della paura dalle efferate azioni di Giallo, un serial killer che rapisce, tortura e uccide le sue vittime, in particolar modo ragazze poco più che adolescenti che bazzicano nell'ambiente della moda. A braccarlo, ci prova il detective Enzo Avolfi, aiutato da Linda, la sorella dell'ultima giovane scomparsa.

Note

A Torino, il poliziotto Adrien Brody aiuta Emmanuelle Seigner a cercare la sorella scomparsa. Un serial killer sequestra e sevizia fanciulle, spinto da un trauma infantile. Il trucco improbabile del mostro rende difficile prendere sul serio la storia, lo stile è volutamente più classico di un tempo, e questo non è un male, ma gli stilemi argentiani sono ormai pura maniera.

Commenti (12) vedi tutti

  • Una sola domanda: Perché?

    leggi la recensione completa di Albus96
  • Altro scempio di Dario Argento, trama banalissima, zero suspence e l'idea è a dir poco ridicola. Da evitare.

    commento di Stelvio69
  • Una porcheria…

    commento di Laura82
  • Che tristezza…

    commento di Blue Velvete
  • Adoro Adrien Brody ma questo film è davvero pessimo!!

    commento di polpy
  • Un filmetto nè bello nè brutto, se la sceneggiatura fosse stata approfondita meglio e avessero conservato il finale che voleva il maestro con la protagonista che non si salvava veniva fuori un interessante dramma-thriller.

    commento di gilbertomerighi
  • Salva almeno la dignità; torna nell'ombra mostro!

    commento di michel
  • film ignobile di un dario argento al peggio di se stesso.involontariamente comico,patetico,squallido.di insopportabile ed incredibile stupidità.brody,accettando di parteciparvi,si presenta per quello che è:un mercenario.

    commento di hank
  • Mai visto niente di più brutto (e io sono stata una delle pochissime a difendere La terza madre). Povero Brody, che imbarazzo.

    commento di satura
  • Non sarebbe neanche da commentare…non lo merita!ma lo sdegno è forte enon ci posso credere che qulacuno possa ideare un film del genere al livello dei ris e carabinieri una cavolata super!non c'è un idea che sia una nulla il vuoto

    commento di ale861
  • Visto in lingua Inglese… a dir poco imbarazzante! Dialoghi inesistenti, sceneggiatura da telefilm (senza offesa per questi ultimi!) e soggetto inesistente… Perchè finire la carriera così?

    commento di fstabile
  • di sicuro che sarà la solita schifezza di dario argento come la terza madre

    commento di la cinemaniaca
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

FABIO1971 di FABIO1971
4 stelle

La leggenda della morte di Dario Argento (o "DID", acronimo di "Dario Is Dead", come viene frequentemente citata), costituisce una delle più oscure e sottaciute verità degli ultimi trent'anni. Procediamo con ordine: la sera dell'1 febbraio del 1977, in occasione dell'anteprima ufficiale di Suspiria, Dario Argento era stato a cena in un famoso ristorante romano… leggi tutto

30 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Lina di Lina
6 stelle

Non è un thriller perfetto ok, non è neppure uno dei migliori lungometraggi di Dario Argento, ma è comunque qualitativamente parecchio superiore al caricaturale e grottesco "Il cartaio". In questo caso il cast è indovinato e se la cava, la trama è contorta, morbosa, cupa, misteriosa e possiede sicuramente qualche discreto tranello psicologico, perciò non… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni
2019
2019

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Torino è sconvolta dalle gesta di un maniaco che, con le fattezze di tassista, carica in macchina belle ragazze, le tramortisce, e le segrega in un luogo fatiscente ed inaccessibile, sottoponendole a torture indicibili, che si concludono con la morte. Capita la stessa malaugurata sciagura alla splendida modella Celine, che ha invitato la sorella maggiore ed hostess, Linda, nella sua…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2018
2018

Recensione

Albus96 di Albus96
4 stelle

Fingendosi tassista un individuo misterioso rapisce in poco tempo due ragazze, Keiko e la giovane modella Celine. Celine viene sequestrata proprio mentre a bordo del taxi è al telefono con Linda, sua sorella. Questa, messa in allarme dalla telefonata interrotta e dal ritardo della sorella a rincasare, si rivolge alla polizia. In questura Linda viene mandata da Enzo Avolfi, giovane…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2017
2017
Adrien Brody, Emmanuelle Seigner
Foto
2015
2015

Recensione

lolbond007 di lolbond007
2 stelle

(SPOILER: se non avete visto il film, non leggete la recensione)     Preso come film a sè, Giallo/argento non sarebbe neppure stato orribile: un filmetto scadente, un thriller come tanti altri che li vedi e poi te li dimentichi. Il problema è che il regista si chiama Dario Argento. E che tra gli interpeti figurino Emmanuelle Seigner, moglie nientepocodimeno che di…

leggi tutto

Recensione

mm40 di mm40
3 stelle

Una ragazza giapponese viene rapita e torturata a morte. Poi è la volta di una modella, anch'essa straniera, Celine, che sparisce nel nulla. Ma Linda, sorella di Celine, ha capito che le è successo qualcosa di grave e si mette subito sulle sue tracce, insieme a un ispettore convinto che l'uomo da ricercare sia il temibile serial killer denominato Giallo.   Ogni ritorno di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2014
2014
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
2013
2013

Recensione

Talasso di Talasso
2 stelle

Premetto subito che considero Dario Argento un grande regista,ma questo film è davvero improponibile. Ha solo punti deboli,a parite dal soggetto di una banalità sconvolgente,e da una sceneggiatura scandalosa.Non esistono colpi di scena,non esiste tensione,non esiste niente in pratica,un film "vuoto". Anche gli interpreti,e stiamo parlando del premio oscar Adrien Brody,è ridicolo in questo…

leggi tutto

Recensione

ethan di ethan
4 stelle

Le traversie distributive di 'Giallo', nonché la causa intentata dal protagonista Adrien Brody alla produzione, conclusasi con il risarcimento a quest'ultimo di 2 milioni di dollari, oltre ai 640.000 dell'ingaggio, costituiscono vicende ben più interessanti della trama del film stesso, che si riduce all'ennesima riproposizione di stanchi elementi come il serial killer traumatizzato in età…

leggi tutto

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
4 stelle

Quello che colpisce di GIALLO, al di là del valore artistico, è tutto il travaglio attorno al lavoro, alla distribuzione, etc... (girato nel 2007, vedi locandina di uscita in bella mostra di JUNO in una scena, doveva essere televisivo, è rimasto inedito fino all'uscita in home video. Successivamente è stato proposto in sala rititolato GIALLO/ARGENTO). I primi minuti non sono affatto male,…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

Snake72 di Snake72
2 stelle

È tragico per un fan di Dario Argento assistere a un film così brutto. La trama sembra scritta da un bambino per quanto è ingenua, la regia è pessima, la recitazione anche peggio, tensione non se ne sente mai, a causa del clima da telenovela che persiste anche nelle scene che dovrebbero esser forti.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
6 stelle

Sinceramente m'aspettavo di peggio, invece, dopo tante delusioni, credo che Argento sia riuscito finalmente a firmare un prodotto decente. Perlomeno il doppiaggio è migliore del solito, qualche sequenza ha suspense, il protagonista è addirittura Adrien Brody che riesce a dare un minimo di spessore al suo personaggio e tutto sommato la pellicola si fa seguire con interesse fino alla fine. Non…

leggi tutto
Recensione

Recensione

arkin di arkin
2 stelle

E' da molto tempo che le opere di Dario Argento hanno assunto la forma di improponibili deliri di sangue senza trama, e forse l'ultimo film con un po' di senso realizzato dal regista è stato "La sindrome di Stendhall", dove almeno lo spunto di base era interessante, quanto il tentativo di creare una "degenerazione psicologica" della protogonista che ispirasse una sorta di empatica…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

bellahenry di bellahenry
6 stelle

forse il primo dopo una lunghissima lista di falsi ritorni, che può essere definito :il ritorno di argento al giallo. infatti dopo aver gridato al miracolo per quella schifezza di IL CARTAIO finalmente argento fa uscire un film degno di questo nome. ma il prodotto è modesto. non che il Dario nazionale non ci metta impegno,anzi la regia come sempre è curatissima (carrelli eccezionali), le luci…

leggi tutto
Recensione

Recensione

mmciak di mmciak
2 stelle

"Giallo" diretto nel 2009 da Dario Argento,devo dire che non mi è piaciuto per niente. La storia si svolge a Torino e racconta che la città è tenuta sul filo della tensione e della paura dalle efferate azioni di un serial killer che rapisce,tortura e uccide le sue vittime, in particolar modo belle e giovani ragazze e che che lavorano nell'ambiente della moda. Ma il detective Enzo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

supadany di supadany
2 stelle

VOTO : 4--. La prima riflessione che sorge spontanea dopo aver visto questo film (parola grossa) di Dario Argento è che il detto “al peggio non c’è mai peggio” gli calza a pennello, sperando che ormai si sia toccato il fondo del barile (anche se questo ragionamento lo avevo già fatto con “La terza madre” e poi le cose sono andate male) e che il futuro possa regalare al regista (ma…

leggi tutto

Recensione

hallorann di hallorann
4 stelle

Titolo: GIALLO (LIMONE) Sceneggiatura: Federica Sciarelli e Franca Leosini Cast: Adrien BUONGIORNO TRISTEZZA Brody e Max Tortora Regia: Dario C. Vanzina SINOSSI: un serial killer che si spaccia per tassista carica belle ragazze, le porta in un deposito abbandonato del gas, le sfregia e poi le ammazza. Linda, sorella di una delle ultime vittime scomparse si mette alla sua ricerca con…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2011
2011
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

maldoror di maldoror
4 stelle

Sarà che ormai ogni film di Argento riesce ad essere più orribile del precedente, e quindi forse perchè mi aspettavo un'ulteriore caduta in basso, questo Giallo non mi è parso così tremendo, almeno rispetto a La terza madre o Il fantasma dell'opera. Certo è un po' triste il fatto che ormai il massimo che si chiede ai suoi film è che si avvicinino…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito