Trama

Un gruppo rockabilly chiamato Leningrad Cowboys decide di tentare la fortuna in America. In mano a un inaffidabile agente, i ragazzi giungono fino in Messico e arrivano al successo. Un film costruito con humor ineffabile alla maniera delle comic strip.

Commenti (6) vedi tutti

  • Non me ne vogliano gli utenti ma io di Kaurismaki preferisco i film di stampo drammatico con sfondo sociale proletario,questo lo giudico solo un piccolo divertissement ,forse una piccola evasione come capita ogni tanto ai grandi registi cult.

    commento di ezio
  • Taluni spunti sono piuttosto spassosi. Però poco sviluppati (quasi nulla l'interazione con il mondo yankee) e soffocati da un ritmo che mette a dura prova. Da guardare a stomaco vuoto. Grottesco. Per sperimentatori dell'inconsueto.

    commento di notcompliant
  • Stralunato e simpatico. 7 1/2

    commento di kotrab
  • Gli sconosciuti Leningrad Cowboys grazie alle loro espressioni e ai loro sguardi regalano un originalissimo e fantastico umorismo. Il film meno noioso di Kaurismaki.

    commento di Carrels
  • Divertente e sgangherato film basato principalmente sugli incontri che una rock band (proveniente dall'Unione Sovietica)fa mentre attraversa gli USA da New York al Messico. Voto 7

    commento di jeffwine
  • Un "Blues Brothers" alternativo, molto simpatico e stravagante. Da vedere assolutamente!!!

    commento di elgrimo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

I Leningrad Cowboys sono un gruppo di rockabilly che dalla tundra finlandese arrivano fino agli Stati Uniti per cercare di sfondare nel mercato musicale. Sono guidati da Vladimir (Matti Pallonpaa), un impresario un pò cialtrone che quel poco che riesce a far guadagnare al gruppo lo spende quasi tutto per se. Vestono di nero, con un ciuffo a "trapano" lunghissimo che si sposa bene con… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

La parabola trionfale (ma non troppo) dei Leningrad cowboys è racchiusa in questa commedia di stampo grottesco - estremizzato nella sua stilizzazione di personaggi e situazioni, talvolta al limite dell'autocompiacimento -, eccentrica come i suoi protagonisti, di breve durata e dai dialoghi piuttosto rarefatti (più volte le didascalie, sensate o semiserie, vengono in aiuto alla narrazione). La… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Una piccola orchestra di Leningrado, i cui membri hanno tutti un enorme ciuffo e indossano lunghissime scarpe a punta, decide di recarsi in America per fare fortuna. Una volta varcato l'oceano, vengono ingaggiati in locali di quart'ordine, finendo con lo sciorinare costantemente il repertorio sbagliato ma percorrendo inconsapevolmente buona parte della storia della musica americana del … leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
2018
2018
2016
2016
2014
2014

Recensione

Tiaz gasolio di Tiaz gasolio
7 stelle

Leningrad Cowboys Go America la recessione Ovvero polka rock e cipolle! Ci sono poche pellicole al mondo che riescono a raccogliere il fascino antico del film muto, la poesia del musical, la tristezza del dramma, se riuscivano ad incastrarci in mezzo anche anche la suspance del thriller ci trovavamo davanti ad un premio oscar; ma andiamo per grado il film in questione è Finlandese, io…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2013
2013
locandina
Foto
2012
2012
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Una sorta di ibrido fra il road-movie e il musical. Una versione Finlandese di “Blues Brothers” se vogliamo, che conta Si su un buon numero di trovate divertenti e surreali ma che è anche girato a ritmo di lumaca, alla Jarmusch tanto per intenderci. Questi è peraltro uno degli attori secondari del film, il venditore d'auto usate a New York. Molto bella la colonna sonora.

leggi tutto
Recensione
2011
2011

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Una piccola orchestra di Leningrado, i cui membri hanno tutti un enorme ciuffo e indossano lunghissime scarpe a punta, decide di recarsi in America per fare fortuna. Una volta varcato l'oceano, vengono ingaggiati in locali di quart'ordine, finendo con lo sciorinare costantemente il repertorio sbagliato ma percorrendo inconsapevolmente buona parte della storia della musica americana del …

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

I Leningrad Cowboys sono un gruppo di rockabilly che dalla tundra finlandese arrivano fino agli Stati Uniti per cercare di sfondare nel mercato musicale. Sono guidati da Vladimir (Matti Pallonpaa), un impresario un pò cialtrone che quel poco che riesce a far guadagnare al gruppo lo spende quasi tutto per se. Vestono di nero, con un ciuffo a "trapano" lunghissimo che si sposa bene con…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2009
2009

Recensione

mahleriano di mahleriano
8 stelle

Un film dell'assurdo godibilissimo in cui si ride di gusto fin da subito per le situazioni più impensabili e con un riferimento abbastanza scoperto ai Blues Brothers. In questa pellicola, come anche in altre dello stesso autore, il copione è tutto sommato minimale: ma è proprio questo l'aspetto particolare e creativo di questo autore, che sfrutta spesso le inquadrature…

leggi tutto

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e…

leggi tutto
Playlist

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

La parabola trionfale (ma non troppo) dei Leningrad cowboys è racchiusa in questa commedia di stampo grottesco - estremizzato nella sua stilizzazione di personaggi e situazioni, talvolta al limite dell'autocompiacimento -, eccentrica come i suoi protagonisti, di breve durata e dai dialoghi piuttosto rarefatti (più volte le didascalie, sensate o semiserie, vengono in aiuto alla narrazione). La…

leggi tutto

Zingarate

Redazione di Redazione

La "zingarata" è un breve viaggio (dis)organizzato da un gruppo di amici allo scopo di sfuggire alla routine quotidiana, almeno per un po’. Una sana zingarata, infatti, non deve beneficiare di una organizzazione…

leggi tutto
Playlist

Chitarre e chitarristi

Redazione di Redazione

Protagonisti sul palco o vagabondi solitari con la chitarra sulla spalla, guitar heroes come spadaccini invincibili e menestrelli da falò sotto le stelle. In molti, sul set, hanno imbracciato lo strumento musicale che…

leggi tutto
Playlist
2008
2008
2007
2007

Recensione

somalsky di somalsky
8 stelle

Aki Kaurismaki con questo film dimostra di saper fare anche commedie divertenti! Non è azzardato il paragone con "Blues Brothers" ovviamente in stile Kaurismaki.

leggi tutto
Recensione

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Rock'n roll is king!!!!!!Questi alieni superfonati,con scarpe a punta lunghissime e un bassista appena scongelato per l'occasione sono protagonisti di un originalissimo film on the road stralunato,laconico e demenziale nella sua sgangheratezza.Ottima una versione del classico degli Steppenwolf Born to be wild.Finale di indeterminatezza come l'inizio ma almeno entrano nella hit parade…

leggi tutto
Recensione

Juliett degli spiriti

nonricordilapassword di nonricordilapassword

in fondo il buio è solo assenza di luce, non so cosa ne sarà di noi,non so perchè deve essere così,probabilmente non c'è un perchè,la speranza che tutto si aggiusti, facciamo in modo che tutto si aggiusti

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito