Espandi menu

cerca
Il passato è una terra straniera

Regia di Daniele Vicari vedi scheda film

Recensioni

L'autore

michemar

michemar

Iscritto dal 13 dicembre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 28
  • Post 7
  • Recensioni 327
  • Playlist 4
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il passato è una terra straniera

di michemar
6 stelle

Due degli attori eccellenti che abbiamo nel nostro panorama, Germano e Riondino, danno la loro esuberanza recitativa a due personaggi ben coloriti, molto marcati, ma che ben presto si riveleranno meschini e approfittatori. La loro amicizia, nata quasi per caso, ci porterà in giro per le sale del gioco d’azzardo baresi, tra bari migliori e peggiori.

Gianrico Carofiglio narra spesso nei suoi bei romanzi la Bari notturna, portandoci anche nei quartieri più bui e pericolosi. Se poi nel termine pericoloso consideriamo anche le tentazioni che ghermiscono soggetti più o meno giovani che si fanno attrarre da una vita più facile allora ecco che anche dove meno te lo aspetti succede che si intraprende una china così ripida da ritrovarsi in fondo ad un burrone. E risalire poi è davvero difficile. È questo che succede ad un bravo ragazzo di buona famiglia borghese, universitario che si applica, buone prospettive per il futuro, con genitori normalmente apprensivi, sicuri del buon comportamento del giovane Giorgio, da cui si aspettano ottimi risultati. Ma Giorgio è in un periodo di insoddisfazione a cui basterà una scossa elettrica per liberarsi di quella cappa di monotonia e conformismo che gli pesa, un salto mortale triplo che gli accenderà una sopita adrenalina di cui non saprà più fare a meno. Il nero della Bari notturna è anche il nero che gli entrerà nell’animo, nell’eccitazione delle bravate e del rischio da correre, come una droga.

 

Elio Germano, Michele Riondino

Il passato è una terra straniera (2008): Elio Germano, Michele Riondino

 

Due degli attori eccellenti che abbiamo nel nostro panorama, Elio Germano e Michele Riondino, danno quindi la loro esuberanza recitativa a due personaggi ben coloriti, molto marcati, ma che ben presto si riveleranno meschini e approfittatori. La loro amicizia, nata quasi per caso, ci porterà in giro per le sale del gioco d’azzardo baresi, tra bari (minuscolo) migliori o peggiori di loro due, ricattatori e spacciatori, sempre più in giù, fino a quando saranno attratti dal colpo che vedono come quello risolutivo: un viaggio all’estero per un carico di droga.

 

Elio Germano, Michele Riondino

Il passato è una terra straniera (2008): Elio Germano, Michele Riondino

 

Chi non ha una macchia nel proprio passato? È una terra che conosciamo e che sappiamo frequentare, il nostro passato? Riondino è compassato il giusto, con qualche esuberanza momentanea, ma Germano quando si scatena è irrefrenabile, perché il suo Giorgio prova un’esaltazione fortissima per le nuove esperienze. E lui in questi ruoli si esalta. Dal canto suo Daniele Vicari li spia continuamente con la macchina da presa, seguendoli nella loro sempre maggiore perdizione, li cavalca, li guida, corre con loro sulla BMW decapottabile: Francesco non è un affidabile e costante amico, Giorgio è in fondo un ingenuo esaltato dall’avventura e non se ne accorge.

 

Chiara Caselli

Il passato è una terra straniera (2008): Chiara Caselli

Elio Germano, Valentina Lodovini

Il passato è una terra straniera (2008): Elio Germano, Valentina Lodovini

 

Da aggiungere la stima per due donne del cast: la conturbante Chiara Caselli e la sempre brava e bella Valentina Lodovini.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati