Espandi menu
cerca
Un giorno di gloria per Miss Pettigrew

Regia di Bharat Nalluri vedi scheda film

Recensioni

L'autore

obyone

obyone

Iscritto dal 15 dicembre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 66
  • Post 1
  • Recensioni 266
  • Playlist 12
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un giorno di gloria per Miss Pettigrew

di obyone
6 stelle

 

Frances McDormand

Un giorno di gloria per Miss Pettigrew (2007): Frances McDormand

 

A pochi mesi dallo scoppio della Battaglia d'Inghilterra Londra è già sorvolata da uccelli del malaugurio dalle enormi ali di metallo che gettano ombre sui tetti della capitale e nei cuori della gente. Miss Pettigrew di ombre è circondata soprattutto dopo l'ultimo licenziamento che ha mandato su tutte le furie la direttrice dell'agenzia che si occupa di collocare personale altamente qualificato nelle case dei ricchi. Apostrofata per non essere in grado di adattarsi ai propri datori di lavoro e messa alla porta dall'esasperata direttrice, Miss Pettigrew, rimasta sul lastrico, affamata e disperata, ruba il biglietto da visita di Delycia Lafosse dal tavolo di Miss Holt e si presenta alla porta della donna sperando di battere sul tempo l'agenzia che le sta per mandare la persona giusta. Non può nemmeno immaginare Guinevere Pettigrew in che pasticcio si andrà a cacciare nella Londra ancora civettuola di fine anni '30 su cui incombe lo spauracchio della guerra imminente.

Durano 24 ore appena le avventure di Miss Pettigrew (Francis McDormand) che dopo aver risolto una situazione alquanto delicata, al suo arrivo nell'appartamento di Delycia Lafosse (Amy Adams), finisce, nolente, nelle mani plasmatrici della giuliva padrona di casa che la precetta come segretaria particolare, governante, consulente, amica. Tra i numerosi amanti di Miss Lafosse, musicisti focosi, amiche al vetriolo, sfilate di lingerie che ne tormentano la rigida morale e party di lusso innaffiati da deliziosi aperitivi, Miss Pettigrew si trasforma da serva sgualcita ad oracolo ed, infine, in musa ispiratrice, capace di redimere questioni di cuore e problemi pratici per conto di ricchi e fatui committenti.

 

Amy Adams

Un giorno di gloria per Miss Pettigrew (2007): Amy Adams

 

"Miss Pettigrew" e "Un giorno di gloria per Miss Pettigrew", sono, rispettivamente, il titolo adottato dall'edizione Home Video del 2008 e quello prescelto per la successiva trasmissione televisiva. "Miss Pettigrew Lives for a Day" è tratto dal romanzo omonimo del 1938 di Winifred Watson. L'autrice vendette i diritti per la riduzione cinematografica alla Universal l'anno successivo ma il progetto fu dimenticato in qualche cassetto a causa dello scoppio della guerra. Il romanzo ha aspettato 70 anni per diventare un'opera cinematografica, invero piuttosto lontana dal musical scritto dalla Major e che avrebbe avuto Billie Burke (La via dell'impossibile) come protagonista. A prenderne il posto è una Francis McDormand controllata e austera che va addolcendosi in corso d'opera per capitolare alle cortesi attenzioni di Joe Blomfield, produttore di mutande e reggiseni. Mi ha sorpreso Amy Adams, che non sono abituato a vedere nel ruolo dell'oca, seducente e ambiziosa bambolina divisa tra ingenuità e scaltrezza.

Bharat Nalluri regista anglo-indiano dirige senza virtuosismi, con tocco leggero, una storia di sentimenti e riconciliazioni in cui le protagoniste finiscono per invertire i ruoli sociali seguendo le trame volubili dell'amore. La maturazione sentimentale, oltreché fisica, le sottrae alla maschera indossata in società regalando loro un futuro prima inimmaginabile.

Grandi attrici, ironia e la croccante risata sprigionata da un paio di fette di cetriolo compensano l'esile trama di un film piacevole in cui Amy Adams e Lee Pace flirtano con una carica erotica non comune con la bocca sul microfono e le mani sui tasti del pianoforte. Davvero incredibile come "Miss Pettigrew Lives for a Day" non sia stato distribuito nelle sale italiane nonostante la presenza di un premio Oscar (Francis McDormand) e di un'attrice che sentiamo un po' nostra per essere nata in Italia (Amy Adams). Tra tante cavolate che escono da noi si poteva trovare il posto per questa commedia dai toni romantici senza grandi difficoltà. Misteri distributivi.

 

TV2000

 

Lee Pace

Un giorno di gloria per Miss Pettigrew (2007): Lee Pace

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati