Trama

La storia di Luisa Ferida e Osvaldo Valenti, che negli anni del fascismo erano due celebri e fortunati attori e che vennero poi sommariamente processati e uccisi all’Ippodromo di San Siro a Milano, il 30 aprile 1945, accusati di aver torturato partigiani.

Note

Sanguepazzo si oppone allo sfaldamento culturale e rilancia l’ottica degli sguardi. Quello che conta, ci dice Giordana, è il punto di vista, dove ci mettiamo e come ci poniamo. La cronaca, che ha la sua simpatica importanza, può essere travisata, anche di fronte a prove regine. E la cinepresa (ora diremmo: la telecamera) è una meravigliosa e/ma pericolosissima macchina da guerra.

Commenti (4) vedi tutti

  • Voto 7,5!

    commento di Mr Blonde
  • Un regista da sempre schierato che non può che guardare con empatia due artisti come lui che però stanno dall'altra parte…

    commento di salusso
  • Film corale molto intenso, sanguigno, interessante, ben diretto e ben interpretato.

    commento di pace
  • Bellucci, Taddei, Di Natale, Donadoni… A leggere solo i cognomi sembra una squadra di calcio non un cast! Curiosità a parte, bel film. Il solito Giordana.

    commento di sansergio
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

LorCio di LorCio
6 stelle

Allora, diciamo subito che il pallino di portare questa storia sul grande schermo Giordana lo aveva da un quarto di secolo. L’urgenza di raccontarla è quindi, prima che artistica, personale. La storia in questione è quella della coppia più nera del cinema italiano, quella formata da Osvaldo Valenti e Luisa Ferida. La scelta, probabilmente, non è casuale. A… leggi tutto

8 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 6/7. Marco Tullio Giordana conferma con questa opera di essere un artista capace e che soprattutto non ama le storie semplici ed affabili verso il grande pubblico. Realizza infatti un melodramma scorbutico, su due personaggi di spettacolo popolari durante la Seconda guerra mondiale, sul loro tormentato amore, tra vizi e virtù con sullo sfondo un'Italia che dopo il boom… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

OGM di OGM
4 stelle

Film di interesse limitato, che di cinema, fascismo e Resistenza parla poco e male. Inoltre, anziché essere incentrato sulle personalità dei due protagonisti, ne mette a fuoco solo i vizi, le perversioni, e, in generale, i tratti caratteriali più oscuri. Ne risulta un quadro parziale, frammentario e discontinuo, formato per lo più da eventi secondari, che nulla veramente spiega dei rapporti… leggi tutto

7 recensioni negative

2014
2014
2012
2012

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Giordana mette in scena una storia vera e drammatica (e un po' romanzata) all'interno di una storia ancor più vera e ancor più drammatica (o quanto meno drammatica per molti). Il risultato non è malissimo, e sarebbe forse potuto esser ancora meglio se non gli si fosse dato un minutaggio tanto generoso. Ma nel complesso questo “Sanguepazzo” è lontano anni luce dai fasti di “La meglio…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2011
2011

Metacinema

Redazione di Redazione

Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a storie....…

leggi tutto

Recensione

slim spaccabecco di slim spaccabecco
6 stelle

Esercizio stilistico di grande fattura, ma ne risente la visione per il pubblico. La storia sembra non finire mai, gli attori sono troppo ligi a non uscire dal seminato; forse si voleva omaggiare il cinema più che i personaggi. Già Tornatore ci aveva provato con il suo Baaria, ma anche lui era incappato nello stesso errore. Piccolo passo falso per Giordana.

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

La tormentata vicenda amorosa di Osvaldo Valenti (Zingaretti) e Luisa Ferida (Bellocci), star del cinema durante il fascismo, accusati di collaborazionismo e torture dai partigiani. C'è da domandarsi cosa induca un regista che ha firmato capolavori come Maledetti vi amerò, I cento passi e La meglio gioventù a reclutare una attrice incapace come Monica Bellocci. Va bene…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2009
2009

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Il travagliato cammino verso la distruzione, nel nome di una coerenza non sempre saldissima. La questione principale che sorge dal film va indirizzata ai partigiani: Valenti e la Ferida, una coppia di attori: a che pro eliminarli fisicamente? Giordana ha coraggio nell'aprire un simile squarcio nel dibattito revisionista, ma è ben chiaro che si tratta di una domanda piuttosto retorica,…

leggi tutto
Recensione

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 6/7. Marco Tullio Giordana conferma con questa opera di essere un artista capace e che soprattutto non ama le storie semplici ed affabili verso il grande pubblico. Realizza infatti un melodramma scorbutico, su due personaggi di spettacolo popolari durante la Seconda guerra mondiale, sul loro tormentato amore, tra vizi e virtù con sullo sfondo un'Italia che dopo il boom…

leggi tutto

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

L'inizio, di stilizzato realismo, faceva prevedere qualcosa di meglio. Non era facile raccontare la fine della coppia di attori Valenti - Ferida, uscendo al tempo stesso del già raccontato, del "l'ha già detto Pasolini". Ed in effetti il film, specialmente nei flashback, vivacchia, nonostante una prova quasi sovrumana, tutta d'interpretazione, di un ottimo Zingaretti, che, fisicamente, con…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2008
2008

Recensione

OGM di OGM
4 stelle

Film di interesse limitato, che di cinema, fascismo e Resistenza parla poco e male. Inoltre, anziché essere incentrato sulle personalità dei due protagonisti, ne mette a fuoco solo i vizi, le perversioni, e, in generale, i tratti caratteriali più oscuri. Ne risulta un quadro parziale, frammentario e discontinuo, formato per lo più da eventi secondari, che nulla veramente spiega dei rapporti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

LorCio di LorCio
6 stelle

Allora, diciamo subito che il pallino di portare questa storia sul grande schermo Giordana lo aveva da un quarto di secolo. L’urgenza di raccontarla è quindi, prima che artistica, personale. La storia in questione è quella della coppia più nera del cinema italiano, quella formata da Osvaldo Valenti e Luisa Ferida. La scelta, probabilmente, non è casuale. A…

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

almodovariana di almodovariana
4 stelle

Pellicola decisamente mediocre, la ricostruzione storica non collima con la "modernità" e la spregiudicatezza di alcuni dialoghi. La Bellucci, oltre a non aver imparato la dizione neppure stavolta, gigioneggia tra un atteggiamento materno verso il "buono" Alessio Boni e la passione per il "perverso" Zingaretti

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito