Espandi menu
cerca
John Rambo

Regia di Sylvester Stallone vedi scheda film

Recensioni

L'autore

daniele64

daniele64

Iscritto dal 17 agosto 2017 Vai al suo profilo
  • Seguaci 21
  • Post -
  • Recensioni 1085
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su John Rambo

di daniele64
7 stelle

Il ritorno di Rambo , tra azione e violenza esplicita ...

Il vecchio John Rambo , appena un po' imbolsito , si è ritirato a vivere facendo il barcaiolo in uno sperduto fiume thailandese . Ma alcuni medici e missionari hanno bisogno di lui per raggiungere la confinante Birmania  , paese in cui il regime militare opprime gran parte della popolazione . Dimostrerà così di non essersi per niente arrugginito ... Il vecchio Sly , negli anni 2000 un po' in crisi di popolarità , per riemergere si è affidato ai suoi personaggi feticcio , prima Rocky Balboa e poi Rambo , curando in entrambi i casi anche la regia . Il pubblico lo ha premiato e persino la critica non ha storto troppo il naso ... Del resto , da un film come questo quarto capitolo della saga , si sa già cosa ci si può aspettare : tanta azione e parecchia violenza , a cui però stavolta il buon Sly aggiunge pure una spruzzata di denuncia civile mediatica , con la messa alla berlina della dittatura birmana e la pubblicità data al genocidio del popolo Karen . Tanto che il governo del paese ha severamente vietato la visione del film ! La violenza visiva è impressionante , sia per quantità ( pare che nel film ci siano 500 uccisioni , la metà delle quali ad opera del protagonista !! ) sia per qualità , con persone trucidate , mutilate , torturate , stuprate e via dicendo .

 

John Rambo: trama, cast, curiosità sul film | Popcorn Tv

 

Viene persino il dubbio che le milizie birmane possano essere davvero così feroci e spietati . Ma potete stare certi che alla fine , in un profluvio di purpureo sangue digitale degno di uno splatter , il vecchio John porterà a compimento la sua ennesima eroica missione . Stallone è il protagonista assoluto , convintissimo del suo ruolo , prima taciturno e poi scatenato , ma sempre molto umano . Tutti abbastanza all' altezza anche i comprimari . Adeguate pure le locations , nella torrida ed umidissima giungla thailandese . Un discreto film , molto semplice , che non arriva certo agli ottimi livelli del primo , ma mi pare senz' altro meglio degli altri due capitoli . Si merita un voto non lontano dal 7 ...

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati