Espandi menu
cerca
Il falsario - Operazione Bernhard

Regia di Stefan Ruzowitzky vedi scheda film

Recensioni

L'autore

jonas

jonas

Iscritto dal 14 gennaio 2008 Vai al suo profilo
  • Seguaci 158
  • Post -
  • Recensioni 2558
  • Playlist 14
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il falsario - Operazione Bernhard

di jonas
6 stelle

Nel campo di concentramento di Sachsenhausen, nel 1944, alcuni specialisti ebrei vengono selezionati per falsificare sterline inglesi e dollari americani, allo scopo di sabotare le economie dei paesi nemici della Germania. Nasce però un dissenso tra un falsario di professione, a cui interessa solo salvare la pelle a tutti i costi, e un tipografo comunista, che ha perso moglie e figli ad Auschwitz e che vorrebbe boicottare il piano. In sostanza, il film tratta quella che Primo Levi ha definito “zona grigia”, ossia i prigionieri dei lager che praticarono una qualche forma di collaborazione con i loro aguzzini per sopravvivere. Tuttavia qui si tratta di una categoria molto particolare, che godeva di un trattamento decisamente privilegiato e soprattutto non era a contatto con il vero orrore (sintomatica la scena in cui cade il muro di separazione e i falsari vedono per la prima volta gli altri deportati, dei quali fino ad allora sentivano solo le voci): per intenderci, non si tratta di Kapò. Per questo motivo il film finisce per avere il difetto più comune fra le opere che si misurano con un tema di per sé irraccontabile come la Shoah: è troppo edulcorato.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati