Espandi menu
cerca
Reservation Road

Regia di Terry George vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 383
  • Post 189
  • Recensioni 5731
  • Playlist 116
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Reservation Road

di supadany
8 stelle

Reservation road parte benissimo, gettando basi che poi rimodula con accuratezza.

Vengono subito presentate due famiglie, a loro modo felici nel frangente introduttivo, ma subito rovinate da un incidente stradale che si porta via una giovane vita.

Da lì, parte una contrapposizione riuscitissima tra l’elaborazione del lutto da parte degli uni e il senso di colpa frustante che prova il pirata della strada, che non può rimuovere il fatto, in un impossibile equilibrio tra la volontà di svuotare il sacco e quella di non farsi trovare.

I primi trenta minuti sono splendidi, poi qualcosa comincia a scricchiolare, con un’esasperazione delle contrapposizioni, con il padre della vittima che si rivolge a un avvocato per essere tutelato, caso vuole che quest'ultimo sia proprio il suo assassino.

La visione rimane, tra alti e bassi, comunque più che piacevole, sempre coinvolgente, soprattutto grazie agli interpreti, d'altronde non ci vuole certo un genio per capire che Mark Ruffalo, Joaquin Phoenix e Jennifer Connelly possano amplificare le sensazioni prima ancora che le emozioni.

Quello che non convince del tutto è la resa dei conti, dove dal punto di vista narrativo si è scelta una delle possibilità meno felici, che toglie enfasi proprio quando questa doveva arrivare al suo culmine.

D’altronde Terry George (il regista) è un buon mestierante, ma sicuramente non possiede il talento per trovare sempre le soluzioni migliori, soprattutto quando il soggetto fornisce diverse possibilità risolutive.

Comunque, nel complesso è un film consigliabile anche se di solito un finale un po’ deludente lascia un ricordo complessivo peggiore e fa dimenticare il buono che si è visto in precedenza.

In questo caso, il finale non convince, ma il ricordo di tanti momenti emozionanti, e anche di qualche lacrima, lo può far in parte dimenticare.

 

 

Terry George

Parte forte e perde via via un pò di mordente fino ad arrivare ad un finale poco convincente.

Ma in mezzo di mette del suo ed una narrazione a tratti molto convincente.

Peccato, avrebbe potuto fare qualcosa di davvero prezioso.

Joaquin Phoenix

Impegnato, nel ruolo di un padre coraggioso e barbuto, da il meglio.

Mark Ruffalo

Esprime piuttosto bene i dubbi e le angoscie proprie del suo personaggio.

Jennifer Connelly

Esperta dei ruoli da lacrima facile, qui si conferma.

Mira Sorvino

Parte secondaria espletata con bravura.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati