Espandi menu
cerca
Harry Potter e l'Ordine della Fenice

Regia di David Yates vedi scheda film

Recensioni

L'autore

AndrewTelevision01

AndrewTelevision01

Iscritto dal 18 settembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 11
  • Post 5
  • Recensioni 296
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Harry Potter e l'Ordine della Fenice

di AndrewTelevision01
6 stelle

Daniel Radcliffe

Harry Potter e l'Ordine della Fenice (2007): Daniel Radcliffe

Con l'avvento alla regia, da parte di David Yates, l'universo Potteriano cambia completamente. Vi ricordate quell'opera d'arte firmata Alfonso Cuaròn? Ecco: questa è una copia sputata male, perché resa in modo noioso, troppo lungo e con un qualcosa di ingiustificabile. Partiamo dal presupposto che "L'Ordine Della Fenice", titolo del film, dovrebbe essere un qualcosa che deve avere la sua importanza, ma ciò non ci viene mostrato. Sì, magari all'inizio del film qualcuno potrà interpretare la scelta di utilizzare "L'Ordine Della Felice" per qualcosa di personale, ma poi diventare una qualcosa che svanisce, una sorta di macchietta. Dove vediamo "l'ordine", se poi non vi è? Non dico sia il film peggiore della saga, perché non lo è, ma diamine! Primo tentativo di Yates per entrare nel settore "J. K. Rowling" e non ci riesci neanche tanto così? Il 6½ è dato nel riuscire, di poco, a mantenere in piedi un film di cui avevo molte aspettative, soprattutto quando lo vidi da bambino al cinema. Poi, ovvio che quando si è bambini non si capisce quasi nulla/si è confusi, ma quando si cresce si ha un aspetto critico che tende a stonare nell'incredibilità infantile. 

Imelda Staunton, Emma Thompson, Maggie Smith, David Bradley

Harry Potter e l'Ordine della Fenice (2007): Imelda Staunton, Emma Thompson, Maggie Smith, David Bradley

Di questo film si salvano: una conoscenza più profonda del rapporto affettivo tra Harry e Sirius, la morte di quest'ultimo (non che lo volessi morto, anzi), il duello tra Silente e Voldemort. Fine. No, veramente non credo ci sia altro da salvare. Irritabilissimo è il personaggio della Humbridge: no, non è simpatica neanche pagata. Quel sorrisetto lascia depressione da tutti i pori, e un esempio è l'immagine qua sopra (momento in cui la Humbridge tenta di cacciare dalla scuola la Professoressa Cooman). Silente e la McGranitt diventano delle macchiette e ciò mi fa strano, perché nei primi due film erano due dei punti più forti della saga, e vederli "diminuire" a livello di presenze in questo modo, mi fa molto male. Poi, c'è questa presenza dark insensata e che non da una vera e propria specificazione, inquadrature che non dovrebbero esistere, boh.. a me non piace molto la regia di Yates, ma non la odio completamente. 

Si poteva fare molto di più.

6½.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati