Espandi menu
cerca
La soufrière

Regia di Werner Herzog vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 157
  • Post 116
  • Recensioni 415
  • Playlist 149
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su La soufrière

di mck
9 stelle

>in Attesa< ... quindi proprio come il lavoro dell'attore, in progresso, con un copione fornito giorno per giorno, ora per ora, attimo per attimo, e/o con un copione non ancora scritto - dal destino ... di tutti : attori e spettatori, registi deus ex machina e derive continentali deus ex magma, spettatori e passanti davanti alle locandine, magari un titolo in sottopancia che scorre tra il sottofondo politico universale. Un attore che comunque compie scelte, prende decisioni, muove azioni : ma l'atto supremo è inconoscibile : la scala essere umano/montagne e vulcano non permette all'osservatore-camminatore-scalatore di modificare l'Evento. Il superno planetario, in attesa di una catastrofe inevitabile ( l'eruzione O il "non"-film ) che non si verifica/verificò, che si verificherà (?), e che similarmente si è già verificata, sia per coordinate geografiche che per caratteristiche morfologiche/geologiche di Zona, e che si sta/rà verificando.

Riporta il Morandini da F.Grosoli/il Castoro . "H. comprende che non si può filmare tutto" : tre lustri dopo "lo farà" in Kuwait, e dopo quasi altri tre lustri deciderà di non farlo in the White Diamond ( goccia d'acqua-riflesso della caverna sacra ) e Grizzly Man ( l'audio registrazione della videocamera accesa ad obiettivo coperto ).

"Come la vita, anche la morte è eterna : perchè dovrei andare via? Per poi tornare? E dove dovrei andare?".

Niente big bang su scala ridotta personale-insulare, niente N-bang, niente bis bang, i tre cineasti-operatori e i tre contadini-allevatori continuano a vivere.

"Può anche portarmi a Pointe-a-Pitre ( la parte nord, al sicuro, dell'isola ) con sé se vuole, ma a piedi, guardi, posso anche raggiungere casa mia, così. Però, se mi porta con sé a Port-a-Pitre, ci vengo".

La conquista dell'inutile accetta il mistero.

Di/per chi non può far altro che esplorare e cercare, rimanere e restare.

Inevitabile,patetico,sublime,ridicolo,essenziale : il paesaggio del mondo dopo-senza di noi (bellissima carrellata laterale che sfrutta un tratto di molo del porto che affronta l'oceano).

Un'attesa ( che crea paura : affrontata con ponderata ragionevolezza e con irragionevole coraggio ) attesa e disattesa : una lezione dalle brume sulfuree. 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Dalla scatola nera / ultimo nastro registrato e superstite.

L'atto supremo rimane inconoscibile : il rapporto essere umano/vulcano non permette all'osservatore-camminatore-scalatore di modificare l'Evento : il superno planetario, in attesa di una catastrofe inevitabile : delle due l'una : l'eruzione O il "non"-film. L'eruzione ? Niente film ! --- [ scarica di energia statica --- incomprensibile ] --- Niente big bang su scala ridotta personale-insulare, niente N-bang, niente bis bang, niente gang-bang. I tre cineasti-operatori e i tre contadini-allevatori continuano a vivere. --- [ rumore bianco - inintelligibile ] --- La conquista dell'inutile accetta il mistero.   

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati