Espandi menu
cerca
Sono il Numero Uno del servizio segreto

Regia di Lindsay Shonteff vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 1095
  • Playlist 114
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Sono il Numero Uno del servizio segreto

di Marco Poggi
6 stelle

Il controspionaggio inglese, per vederci chiaro sull'assassinio di alcuni finanzieri, manda ad investigare il loro miglior agente segreto, Charles Bind, detto numero 1, che si ritrova a combattere un cattivo associato alla Krash, un gruppo di assassini. Parodia a basso costo dei film alla James Bond, con atletico super-agente armato.

 Il controspionaggio inglese, per vederci chiaro sull'assassinio di alcuni finanzieri, manda ad investigare il loro miglior agente segreto, Charles Bind, detto numero 1, che si ritrova a combattere un cattivo associato al "KRASH", un gruppo di assassini. Parodia a basso costo dei film alla James Bond, con atletico super-agente invincibile ed espertissimo nell'uso delle armi da fuoco più grandi ed esagerate, manco fosse l'ispettore Sledge Hammer della serie "TROPPO FORTE!" Nessun attore comico nel ruolo principale, solo un biondino (Nicky Henson) che strizza l'occhio allo 007 di Roger Moore, che si vede, coaì rivalutati i suoi fillm bondiani meno riusciti,, tanto che rispetto a questo film di genere inglese, diretto da Lindsay Shonteff, quei film brillanti fanno la figura di sembrano tragedie shakesperiane ben riuscite. Si ridacchia, anche se per Austin Powers, Johnny Englisdh e Sex de fer, con veri esperrti del settore parodia e film demenziale, quali Mike Myers, Rowan Atkinson e Leslie Nielsen di "SPIA E LAASCIA SPIARE" ci sarà da attendere ancora dei decenni. Alcni attori che sono comparsi in serie inglese di avventura e spionaggio e in 007 effettivi, come Aimi MacDonald (era comparsa ne "LA MAFIA LO CHIAMAVA IL SANTO, MA ERA UN CASTIGO DI DIO", accanto a Roger Moore nel ruolo di Simon Templar) e Geoffrey Keen (era il ministro della difesa F<rederick Gray nei sei Bond movie che vanno dal 1977 al 1987, mentre qui rimpiazza addirittura Berenard Lee come M, anche se si fa chiamare Stockwell e ha la fissazione dellesdue piante grasse). 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati