L'invenzione di Morel

Regia di Emidio Greco

Con Giulio Brogi, Anna Karina, John Steiner, Anna Maria Gherardi, Ezio Marano, Margareth Clémenti, Roberto Herlitzka, Claudio Trionfi... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Chili
  • Chili
  • Chili
  • Chili
In STREAMING

Trama

Naufragato su un'isola deserta un uomo si trova a contatto con alcune strane e cicliche presenze. In seguito scopre che è tutto frutto dell'invenzione diabolica del dottor Morel creatore di una macchina che garantisce l'immortalità. Buon film, pieno di tensione, tratto da un classico della letteratura argentina di Adolfo Bioy-Casares.Forse un po' troppo freddo e cerebrale.

Commenti (6) vedi tutti

  • misterioso, enigmatico, ipnotico, affascinante. ha il raro pregio di riuscire a creare una dimensione fuori del tempo. al di là della sua oggettiva lentezza, se si riesce a superare l'illogicità degli eventi e il suo sguardo distaccato, si può trarre un certo godimento. dalle parti dei film scritti da Robbe-Grillet (Marienbad et similia).

    commento di giovenosta
  • Di una lentezza piu che notevole. Si può traslare con un lieve FF verso le zone 'abitate' dai pochi dialoghi. Se si riesce a sopravvivere ai primi 45/50 minuti arriva un po' di luce. Un film interessante che apre lo sguardo alle varie sfaccettature della vita, della prigionia, della solitudine,... Voto 7

    commento di Brady
  • Ambientazione interessante ma non si può lasciare per metà film in dormiveglia per non dire in stato soporifero quello sventurato che vede il film,meno male che siamo in pochi perchè alla maggioranza è piaciuto.vedi anche opinione di mmm 40.

    commento di wang yu
  • Capolavoro della fantascienza!! Bellissimo e come al solito sconosciuto.

    commento di lonestar
  • Forse il miglior esempio di metacinema e una delle più profonde riflessioni sulla rappresentazione del reale. Profetico ed inquietante.Geniale. Scenografia superba.

    commento di aedo67
  • Un film fatto di silenzi , di vento, di mare, di terra… Molto bello e a tratti anche inquietante.

    commento di mise en scene 88
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

E' un gran film, poco da obiettare. Il ritmo è forse troppo lento (i primi trenta minuti scorrono senza nemmeno una parola, scanditi solo dal suono dei passi del protagonista) e la trama cervellotica ma è tutta l'atmosfera ad essere algida ed essenziale e questo appare frutto di una scelta deliberata del regista tesa probabilmente ad esaltare le caratteristiche stesse del luogo (la location… leggi tutto

9 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

GoonieAle di GoonieAle
6 stelle

Straniante questo film nostrano. Oltre mezz'ora senza dialoghi dove il protagonista (Giulio Brogi,  eccezionale) fuggito da un penitenziario arriva su un'isola deserta vagando tra paesaggi silenziosi e, apparentemente abbandonati. È la parte migliore del film. Dopo diventa un tantino soporifero, pesante, freddissimo e cerebrale: questo non giova al film. Bravi i personaggi ad essere… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2019
2019

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
6 stelle

Straniante questo film nostrano. Oltre mezz'ora senza dialoghi dove il protagonista (Giulio Brogi,  eccezionale) fuggito da un penitenziario arriva su un'isola deserta vagando tra paesaggi silenziosi e, apparentemente abbandonati. È la parte migliore del film. Dopo diventa un tantino soporifero, pesante, freddissimo e cerebrale: questo non giova al film. Bravi i personaggi ad essere…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2018
2018
2017
2017
2013
2013

Recensione

marco l di marco l
6 stelle

Il film mette in luce le capacitvà dell'attore, il suo sapersi esprimere senza ricorrere a verbalità, alle parola. Interessante lo spunto di un prigioniero che, evadendo da un carcere fatto di sbarre e mura, finisce in una gabbia peggiore, quella di uno sconfinato isolamento sociale. Un isolamento assai peggiore di quello di Robinson Crusoe, poiché subito in un contesto di umanità…

leggi tutto
Recensione

Recensione

maso di maso
8 stelle

Astratto e surreale ma soprattutto di altissimo fascino enigmatico "L'invenzione di Morel" è un film che oltre a non far torto alla sua matrice letteraria fonde al meglio le atmosfere di film ad esso  poco antecedenti intrisi di ipnotica potenza come "L'anno scorso a Marinebad" e "Solaris" ma anche successivi come "Shining" senza però apparire come un loro duplicato bensì come una loro…

leggi tutto
Trasmesso il 22 febbraio 2013 su Rai Movie
2012
2012
Trasmesso il 26 ottobre 2012 su Rai Movie
Trasmesso il 3 ottobre 2012 su Rai Movie
Trasmesso il 21 settembre 2012 su Rai Movie
2011
2011

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

E' un gran film, poco da obiettare. Il ritmo è forse troppo lento (i primi trenta minuti scorrono senza nemmeno una parola, scanditi solo dal suono dei passi del protagonista) e la trama cervellotica ma è tutta l'atmosfera ad essere algida ed essenziale e questo appare frutto di una scelta deliberata del regista tesa probabilmente ad esaltare le caratteristiche stesse del luogo (la location…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

mm40 di mm40
5 stelle

Emidio Greco arriva al debutto dietro la macchina da presa piuttosto tardi: a 37 anni, con questo L'invenzione di Morel; certo, Antonioni ci arrivò a 38, ma nel frattempo si era fatto le ossa con una lunga serie di documentari, mentre della formazione artistica di Greco si sa solo che lavorò per qualche tempo come regista televisivo (chiaramente Rai). Oltrettutto il romanzo (di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2010
2010

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
10 stelle

Dal romanzo di Bioy Casares il buon Emidio Greco trae un film silenzioso e animato da fantomatiche presenze. Chi sono? Fantasmi? Perch'è sono vestiti così? Dopo un pò l'inquetudine la fa da padrona e ci viene voglia di uscire da questo incubo. Una delle pellicole più inquetanti della storia del cinema. Una volta tanto non ci possiamo lamentare del passaggio da…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2009
2009

Recensione

joseba di joseba
8 stelle

Un uomo su una barca alla deriva approda su un’isola inospitale, sassosa, apparentemente disabitata. Ma dalle strane architetture che la sovrastano fuoriescono, di tanto in tanto, presenze fantomatiche vestite anacronisticamente. Chi sono costoro? Perché si manifestano all’improvviso e altrettanto improvvisamente svaniscono? Chi è Morel? Vi scuso, se non avete ancora…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Un naufrago (Giulio Brogi) arriva via mare su un isola deserta. Sarà uscito certamenta da qualche storia poco lieta visto lo stato pietoso in cui si trova, ma ben presto si avvede di esserne entrato in un'altra che ha tutti i crismi dell'enigmaticità. Scorge una grande villa fornita di ogni sorta di comfort ma completamente deserta, e scopre nel sotterraneo la presenza di strani…

leggi tutto

Recensione

iosif di iosif
8 stelle

Nel 1974 Emidio Greco dirige il suo primo film, trasferendo al cinema la pagine scritte nel 1941 dal ventisettenne Adolfo Bioy Casares, amico e, in alcune occasioni, collaboratore di Borges, che ha scritto per il suo lavoro un’entusiastica introduzione. Il romanzo breve di Casares ha un’idea e un’atmosfera, gioca sulla vicenda e sulla suggestione fantastica, mentre adopera…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Isole

Redazione di Redazione

Solitudini e latitudini (basse), naufragi e buen retiros. L'isola è talvolta un altrove dove fuggire o sognare di fuggire, altre volte un eterno dove dal quale si sogna di scappare... Occasionalmente un perfetto qui e…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito