Espandi menu
cerca
Il libro della giungla

Regia di Wolfgang Reitherman vedi scheda film

Recensioni

L'autore

scandoniano

scandoniano

Iscritto dal 27 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 75
  • Post 18
  • Recensioni 1430
  • Playlist 32
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il libro della giungla

di scandoniano
5 stelle

19° lungometraggio Disney firmato dall’esperto del genere Wolfgang Reitherman, esteticamente suggestivo, ma nei contenuti piuttosto scialbo. Un Disney minore.

Locandina

Il libro della giungla (1967): Locandina

 

19° classico Disney, realizzato solo parzialmente sotto la supervisione del grande Walt, che morì durante la produzione. “Il libro della giungla” appare, rispetto ad altre pellicole, soprattutto quelli firmate dal regista Wolfgang Reitherman (autore de “La spada nella roccia” e “Robin Hood”), meno ispirato sul piano della scrittura. Pieno di dinamismo, dall’ottima caratterizzazione (alcuni personaggi come Baloo e Bagheera sono ancora oggi vivi nella memoria degli appassionati), ma assolutamente poco brillante sul piano della sceneggiatura, nonostante prenda spunto dal famoso classico letterario di Kipling.

 

scena

Il libro della giungla (1967): scena

 

Incantevole, ma è un retaggio vintage, lo stile nel tratteggiare i personaggi e gli ambienti, al cospetto di una computer grafica che oggi ha potenziato clamorosamente lo spettacolo, ma impoverito di gran lunga l’anima dei personaggi. Nella versione italiana doppiaggio da applausi, con Pino Locchi (Baloo) e Corrado Gaipa (Bagheera), ma soprattutto con l’inimitabile voce del grande caratterista Luigi Pavese che dà fiato al burbero elefante, il colonnello Hathi.

Quasi un Disney “minore”, data la matrice e lo stile quasi “pionieristici”, ossia molto concentrati sulla fascinazione intrinseca del mezzo, al di là della qualità del discorso. Una maggiore cura per la messa in scena significa una conseguente considerazione approssimativa per gli aspetti narrativi e soprattutto una minore attenzione alle tematiche alla base del racconto (nel caso specifico diversità e fratellanza). Non un cattivo film, ma al di sotto delle aspettative.

 

scena

Il libro della giungla (1967): scena

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati