Espandi menu
cerca

Trama

La dodicenne Mélanie sembra ben predisposta verso il pianoforte e tenta il concorso di ammissione al conservatorio, ma fallisce. Profondamente delusa dall'atteggiamento disinvolto del presidente di commissione, una celebre pianista, decide di non suonare più. Una decina di anni dopo, Mélanie finisce a lavorare in uno studio legale, guidato proprio dal marito della donna che ha cambiato il corso della sua vita...

Note

Una vendetta sociale, sottile, spietata, dilatata, che diviene metafora di una rivalsa di classe. Un vero film sessantottino, recitato benissimo dalla veterana Catherine Frot e dall'inedita, imperscrutabile, risoluta Deborah François.

Commenti (12) vedi tutti

  • Un bel thriller di produzione francese.

    leggi la recensione completa di ezio
  • Uno splendido film "french". Chiedetevi dopo la visione se un film così potrebbe essere fatto in Italia: impossibile! Semplicemente "parfaite".

    commento di vjarkiv
  • Assolutamente sconvolgente. Attrice perfetta, storia perfetta, manca la risoluzione finale, lasciata aperta molto alla francese… tuttavia complimenti.

    commento di sillaba
  • Melanie è inquietante e morbosa, come il film dopotutto. Dall'inizio alla fine non ci si sente mai tranquilli. Oscilla tra il thriller e il dramma. Ed io che credevo fosse un film sulla musica…

    commento di Michaela
  • Con notevole cattiveria il film racconta una vendetta prolungata nel tempo fino alle estreme conseguenze. Ben diretto e piacevole da seguire, anche quando appare eccessivo.

    commento di fornarolo
  • 7/10

    commento di alex77
  • Una chicchina. L'unica cosa è che è poco definita la storia personale della pianista e poco si capisce della sua intimità sentimentale. In generale bella rappresentazione della vendicativa Melanie. Eccezionale la sua interpretazione

    commento di nibbio
  • Buon film dal mondo francese d’essai, storia di una vendetta perfida maturata negli anni e portata a termine con puro genio. Bravissime le protagoniste, e neanche eccessivamente lento.

    commento di tobanis
  • La vendetta è un piatto da servire freddo… e sul piano psicologico. Una fitta tensione magistralmente costruita, in una storia molto originale.

    commento di OGM
  • Noir: il genere inventato e prediletto dai francesi! Sensuale senza sesso esposto, thriller senza sangue, angoscioso senza morti. E l’espressione finale sardonica e soddisfatta di Melanie è un pugno nello stomaco!

    commento di adalberto
  • Voto 7/8 Pessimista

    commento di luca826
  • La voltapagine sa creare una buona atmosfera tesa, ambigua, sottile, subdola, a tratti anche commovente, su una superficie lucida da cui traspare tormento. Ottime interpreti femminili. 7 1/2

    commento di kotrab
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

MarioC di MarioC
8 stelle

      Cinema profondamente francese, La voltapagine dissemina ad ogni inquadratura polveri del grande Chabrol, modulando un registro di tensione che non viene mai meno e che, anzi, aumenta di grado e di intensità per poi stemperarsi in una soluzione finale placida eppur deflagrante. E' la storia di una vendetta, di un trauma infantile che si fa ossessione, di una… leggi tutto

24 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Ethan Edwards di Ethan Edwards
6 stelle

Secondo me è un film irrisolto. Il regista non ha saputo scegliere una direzione precisa: la giovane protagonista si rivela essere sadica e disturbata (non mi si venga a dire che la sua vendetta è "meritata"), ma tutto il resto del film si addentra in un'atmosfera molto più ambigua. Mélanie è diventata (o forse lo era da sempre) un'algida killer senza sentimenti, e fin qui potrebbe anche… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

2020
2020

Recensione

axe di axe
7 stelle

Melanie è una ragazza dodicenne particolarmente dotata nel suonare il pianoforte. Nonostante il talento, l'impegno ed i sacrifici fatti dalla sua famiglia, di estrazione popolare, non ottiene l'ammissione al conservatorio, poichè una distrazione involontariamente causata da un membro della commissione è fatale per la sua concentrazione durante lo svolgimento del relativo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2018
2018

Musica e musicisti

diapason di diapason

Film che hanno come argomento la storia di musicisti classici o vicende che abbiano un legale profondo con la musica classica in senso stretto  

leggi tutto
Playlist
2017
2017

La vendetta al femminile

Immorale di Immorale

Richard Francis Burton (non l’attore), chi era costui ? Nato in Inghilterra nel 1821 e morto a Trieste nel 1890 fu un esploratore, geografo, traduttore, scrittore, soldato, orientalista, cartografo, etnologo,…

leggi tutto
2015
2015

Recensione

MarioC di MarioC
8 stelle

      Cinema profondamente francese, La voltapagine dissemina ad ogni inquadratura polveri del grande Chabrol, modulando un registro di tensione che non viene mai meno e che, anzi, aumenta di grado e di intensità per poi stemperarsi in una soluzione finale placida eppur deflagrante. E' la storia di una vendetta, di un trauma infantile che si fa ossessione, di una…

leggi tutto
2014
2014

Recensione

ezio di ezio
10 stelle

Un sottile thriller psicologico basato su una vendetta privata.Molto buona l'interpretazione delle due attrici ed efficace la musica.Freddo e glaciale ma e' difficile trovare pellicole cosi' dove il relazionamento con gli attori rimane molto profondo ed efficace.Direi piccolo capolavoro imperdibile.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2013
2013
Trasmesso il 26 dicembre 2013 su Rsi La2
2012
2012

Recensione

Theophilus di Theophilus
10 stelle

LA TOURNEUSE DE PAGES   Film cupo, percorso da un’ira tutta interiore, tanto da farne una storia intimista. La voltapagine, presentato nella sezione Un certain regard a Cannes 2006, scorre tagliente, asciutto, lineare sul solco della poetica noir di Chabrol. Non solo per il tema trattato, ma soprattutto per il cinismo e la durezza quasi nichilista che si respirano nel film, il regista…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2011
2011

Recensione

Tex Murphy di Tex Murphy
6 stelle

Oddio....la protagonista risveglierebbe i sensi anche dei morti ma di sesso maschile, qui invece si vuol far credere allo spettatore che una siffatta donzella, per vendicarsi di una donna che potrebbe essere sua madre, usi le sue grazie per sedurla....beh, abbastanza inverosimile direi. Potrebbe anche reggere ma prima bisognerebbe far sapere allo spettatore e alla bella donzella, che la signora…

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Ai bordi della foto

jonas di jonas

Persone che vivono ai margini di tutto, senza riuscire a essere protagoniste nemmeno della propria esistenza: quelli che nelle foto di gruppo non si dispongono mai al centro, ma sempre verso i bordi, come se si…

leggi tutto

Recensione

satura di satura
8 stelle

La figlia di un macellaio si propone di disintegrare la vita dell'altoborghese pianista che, molti anni prima, aveva ucciso i suoi sogni. La lettura marxista mi è da subito parsa la più azzeccata per quest'opera, una sorta di revenge-movie delicato ma implacabile come una lama sottilissima.

leggi tutto
Recensione

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Splendida pellicola che si presta a più chiavi di lettura, molte delle quali emerse anche qui su film.tv. L'occasione per vendicarsi, finendo nello studio dell'avvocato, appare fortuita ma in realtà sembra di poter cogliere una premeditazione nelle parole di lei che si mostra molto soddisfatta di quello stage e molto desiderosa di ottenerlo. La recensione di film.tv…

leggi tutto

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Dopo qualche scena si capisce già che il mostro non è la pianista, che per una leggerezza ha rovinato l’audizione a una ragazzina. Il mostro è appunto la ragazzina, ipersensibile dietro l’apparenza composta e ordinata, che cova chissà quali rancori verso il mondo: torna a casa, chiude per sempre il pianoforte e si condanna a un’esistenza senza…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

21thcentury schizoid man di 21thcentury schizoid man
8 stelle

Il sogno di una vita andato in frantumi per colpe altrui: la rabbia repressa che si accumula e la vendetta come unica ragione di vita. In poche parole, si potrebbe riassumere così questo film, che tratta, appunto, di una vendetta. Una vendetta, però, che parte da molto lontano. Talmente lontano che dobbiamo tornare indietro nel tempo di una decina d’anni, quando…

leggi tutto
2009
2009
Trasmesso il 26 dicembre 2009 su Rai Movie
Trasmesso il 14 dicembre 2009 su Rai Movie
Trasmesso il 13 dicembre 2009 su Rai Movie

Recensione

mozambico di mozambico
8 stelle

film francese poco strombazzato ma niente male, non è propriamente un thriller , ma quasi....una storia molto intrigante....di una sottile  vendetta...in ambito pianistico....con protagonisti femminili...chi suona o ha suonato il pianoforte  la puo' meglio apprezzare...

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito