Trama

Profondamente traumatizzato dagli orrori della guerra civile, il solitario Nikita non riesce a dare un indirizzo alla propria esistenza: l'amore per la moglie Ljuba è ormai solamente un'emozione appartenente al passato, e nella nuova Russia post-rivoluzionaria sembra non esserci posto per lui...

Note

L'esordio di Sokurov nel lungometraggio di finzione - tratto da due racconti di Andrej Platonov, girato nel 1978 ma vietato dalla censura per quasi un decennio - delinea già alcune delle linee-guida del suo cinema a venire, sia sul piano tematico (la dicotomia fra carne e spirito) che su quello stilistico (in senso marcatamente "espressionista").

Commenti (2) vedi tutti

  • Tolte una struggente fotografia e le stupende musiche di Penderecki, ben poco resta di questa lentissima opera giovanile di Sokurov.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Voto 4. Indecifrabile ed incomprensibile macigno ermetico – esistenziale. Sono esercitazioni o film? Da salvare solo le musiche. [01.02.2008]

    commento di PP
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

OGM di OGM
8 stelle

I personaggi di Sokurov provengono dalla Storia, benché ne siano, in realtà, i brandelli strappati. Sono individui spiaggiati al margine del mondo, in conseguenza dei Suoi fallimenti. Per loro coincidono deriva e ripiegamento, ritorno a casa ed esilio, perché l’esperienza dell’orrore, della sconfitta, del nonsenso ha definitivamente sradicato, dentro di loro, e… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

La voce solitaria dell'uomo dimostra che, fin dalla sua prima pellicola, Aleksandr Sokurov ha prestato particolare attenzione alle forze che intervengono nella tragedia vitale ed esistenziale dell'uomo: sicuramente le forze della Natura, impassibili e indifferenti di fronte ai limbi emozionali degli esseri umani, e poi le forze della Storia, che hanno assunto autonomia dalla volontà umana, che… leggi tutto

3 recensioni negative

2015
2015

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
3 stelle

La voce solitaria dell'uomo è quella che dovrebbe levarsi per suggerire a Sokurov di fare mostre di fotografia anziché film. Opera prima per il cineasta 'da festival' per eccellenza (almeno tra quelli Europei), il cui concetto di cinema passa per il rallenty, inteso però non solo come escamotage tecnico per mettere in risalto una data situazione, ma piuttosto come…

leggi tutto
Recensione
2014
2014
2013
2013

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

La voce solitaria dell'uomo dimostra che, fin dalla sua prima pellicola, Aleksandr Sokurov ha prestato particolare attenzione alle forze che intervengono nella tragedia vitale ed esistenziale dell'uomo: sicuramente le forze della Natura, impassibili e indifferenti di fronte ai limbi emozionali degli esseri umani, e poi le forze della Storia, che hanno assunto autonomia dalla volontà umana, che…

leggi tutto
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

chribio1 di chribio1
2 stelle

Gia' il colore della Pellicola sbiadito mi aveva fatto pensare male poi,ci mancano anche continui riferimenti (in visione) a fatti passati in b/n ed alla fine la gia' difficile storia diventa assai dura da mandare giu'.voto.4.

leggi tutto
Recensione
2012
2012

Padri e figli (maschi)

Redazione di Redazione

Relazione primaria, assoluta: parlare del rapporto, nel cinema come ovunque, tra il padre e il figlio maschio (o i figli se più di uno) significa aprire un elenco sterminato. Abbiamo atteso a lungo prima di affrontare…

leggi tutto
Playlist
2011
2011

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

I personaggi di Sokurov provengono dalla Storia, benché ne siano, in realtà, i brandelli strappati. Sono individui spiaggiati al margine del mondo, in conseguenza dei Suoi fallimenti. Per loro coincidono deriva e ripiegamento, ritorno a casa ed esilio, perché l’esperienza dell’orrore, della sconfitta, del nonsenso ha definitivamente sradicato, dentro di loro, e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito