Espandi menu
cerca
Truman Capote - A sangue freddo

Regia di Bennett Miller vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 21
  • Post 15
  • Recensioni 2095
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Truman Capote - A sangue freddo

di tobanis
8 stelle

Più che un film su Capote, un film su come è nato un suo libro (A sangue freddo), che ha inaugurato, per quanto viene detto nel film, un nuovo genere, cioè il romanzo con fatti reali e concreti (fatti di cronaca nerissima, per inciso). Una volta tanto il titolo italiano ha più senso dell’originale. Philip Seymour Hoffman è superlativo, come spesso gli accade, a recitare nella parte del protagonista. Lui E’ Capote, tanto che non so alla sera come avrà fatto a uscire dalla parte, tanto mi è sembrato calato. Io poi Capote l’avevo spesso sentito nominare, ma non ne conoscevo le gesta. Nel film emerge come un personaggio molto particolare, omosessuale molto femminile negli atteggiamenti e nel parlare, mente lucidissima, istrione. Malgrado la grande interpretazione, il film non è il massimo. Un filino pallosetto, forse troppo lungo, non è che ne sia venuto fuori un capolavoro (siamo tra il 7 e l’8, ma più vicini al 7).
Scopro poi che Philip ha vinto l’Oscar per il migliore attore (ci può stare), che il film era candidato all’Oscar (?), che la Keener era candidata come attrice non protagonista (è la classica brava attrice non protagonista), che pure il regista era candidato all’Oscar (??). Troppa grazia. Ha partecipato anche a Berlino, ma ha perso.

Su Chris Cooper

Sempre un piacere vederlo, bravo

Su Catherine Keener

La solita brava comprimaria

Su Philip Seymour Hoffman

Gigantesco, Oscar meritato

Su Bennett Miller

Routine

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati