Trama

Palageja Niloyna, vedova di un operaio alcolizzato, teme per la sorte del figlio Pavel unitosi ai  movimenti rivoluzionari. Per proteggerlo, decide di rivelare alla polizia dove ha nascosto delle armi. Si accorgerà dell'errore commesso, tanto che sarà proprio lei, dopo la morte del figlio, a guidare la marcia del 1° maggio brandendo la bandiera rossa.

Note

Primo lungometraggio di Pudovkin, tratto dall'omonimo romanzo di Maksim Gorkij. Melodramma bolscevico, capolavoro della Storia del Cinema che a causa del messaggio politico ha fatto storcere più di un naso. Intenso e  cinematograficamente impeccabile, fa un uso magistrale del montaggio parallelo, di cui Pudovkin è stato uno dei principali teorici.

Commenti (1) vedi tutti

  • Merita sicuramente di essere visto!!!!Gran bel film veramente!

    commento di Gandi
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

Tratto da un romanzo di Gorky, "La madre" di Pudovkin fu un successo internazionale e fu universalmente riconosciuto come uno dei grandi film sovietici del muto, anche se in tempi più recenti un' ingiusta ondata di revisionismo critico ha cercato di svalutarlo. E' una pellicola ancora significativa nel disegno complessivo della regia di Pudovkin, che si rivela estremamente creativo nel… leggi tutto

8 recensioni positive

2018
2018
2016
2016
2015
2015
locandina
Foto
2013
2013

Recensione

ethan di ethan
8 stelle

'La madre' di Vsevolod Pudovkin - pur non essendo un appassionato di cinema muto - è comunque un classico della cinematografia russa degli albori che merita tutto il mio rispetto: è apprezzabile soprattutto per la sobrietà imposta agli attori e per il ritmo sostenutissimo, specie nelle azioni di massa; l'uso invece del montaggio parallelo, pur magistrale nella famosa sequenza finale in cui la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2012
2012

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Per testimoniare una presa di coscienza rivoluzionaria, Pudovkin sceglie la via del melodramma, messo in scena secondo la tecnica del "montaggio metaforico", diversamente dalle idee di Ejsenstejn (celebri le discussioni tra i due registi in proposito), che propendeva per un tipo di montaggio che facesse scaturire i concetti quali superamento, anche in senso marxiano, delle immagini appena…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Tratto da un romanzo di Gorky, "La madre" di Pudovkin fu un successo internazionale e fu universalmente riconosciuto come uno dei grandi film sovietici del muto, anche se in tempi più recenti un' ingiusta ondata di revisionismo critico ha cercato di svalutarlo. E' una pellicola ancora significativa nel disegno complessivo della regia di Pudovkin, che si rivela estremamente creativo nel…

leggi tutto
Recensione
Utile per 14 utenti
2011
2011

Recensione

giuseppedimarco94 di giuseppedimarco94
10 stelle

Trasposizione bellissima e avvincente del dramma letterario. Del film mi hanno colpito le angolature di quelli che qualcuno tra i commentatori ha definito i ritratti. Poi il montaggio eccezionale, che tende e distende il tempo a piacimento del racconto. In ciò l'uso delle transizioni, a volte omogenee, (per l'analogia dell'enunciato e dell'enunciazione), a volte eterogenee, (per la definizione…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2010
2010

Madri sole

Redazione di Redazione

La ragazza madre, sedotta e abbandonata, o magari peggio stuprata. La donna che cresce i suoi figli in solitudine. Con fatica, spesso con coraggio, a volte con rassegnazione. Ma quasi sempre con amore. Quante pellicole…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Come La corazzata Potemkin dell’anno prima, anche questo film è ambientato durante la mancata rivoluzione del 1905, letta come prefigurazione di quella riuscita del 1917: una donna anziana che ha già perso il marito, temendo che il figlio si metta nei guai, rivela alla polizia il luogo dove il giovane ha nascosto armi. Quando se lo vede arrestare e poi morire durante una…

leggi tutto
Recensione

Recensione

michel di michel
8 stelle

MUTTER COURAGE AU PAYS DES SOVIETS 1905. Una rivolta operaia viene soffocata nel sangue. Pudovkin descrive lo stato di abbrutimento del popolo schiacciato fisicamente e moralmente dal potere zarista. Descrive l’arroganza della classe dirigente, ma soprattutto esalta il coraggio di chi ha mosso i primi passi che hanno condotto alla rivoluzione. Il film è ricco di episodi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

ed wood di ed wood
10 stelle

Disapprovo del tutto la scelta di Ghezzi di trasmettere una versione con le didascalie in cirillico, senza alcuna traduzione, tanto più per una pellicola che vanta una sceneggiatura insolitamente ricca di sfumature per gli standard del formalismo sovietico. La Corazzata Potemkin si può comprendere pienamente anche senza le didascalie (o il commento parlato della versione italiana),…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

Pudovkin, come Ejzenstejn, rappresenta il dolore umano attraverso una galleria di ritratti; eppure, contrariamente al suo illustre contemporaneo, non fa della sofferenza un’icona. Sotto il suo sguardo la rabbia ed il terrore vestono cenci fangosi ed esplodono in espressioni scomposte e gesti sguaiati; d’altronde il vero realismo è grezzo, scevro da cesellature estetiche,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2009
2009

Rivoluzione

Redazione di Redazione

Esce il monumentale film di Soderbergh sul Che, impossibile resistere al desiderio di mettere tutto a soqquadro con una bella taglist sulla Rivoluzione. Il tema è chiaro e facile. Qui si parla di ribaltare il mondo,…

leggi tutto
Playlist
2002
2002
scena
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito