Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ethan di ethan
8 stelle

Jan (Max von Sydow) e Eva (Liv Ullmann) Rosenberg sono due ex violinisti costretti dalla guerra a spostarsi su di un'isola e vivere raccogliendo frutta ed ortaggi, che poi rivendono. Ma il conflitto non risparmia nessuno e vengono loro malgrado coinvolti direttamente: prima arrestati per un'incomprensione, poi fatti liberare da un amico, Jacobi (Gunnar Björnstrand), che ha voce in capitolo… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

La vergogna è la guerra, qualunque guerra. Che è - citando/parafrasando una battuta illuminante del film - 'come vivere in un incubo. Ma l'incubo di qualcun altro', di una persona che, al termine di quella oscena, offensiva rappresentazione del Male insito nell'inconscio umano, rimarrà sopraffatto dalla vergogna. Bergman si fa scopertamente politico in questo apologo che centra il… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2016
2016

Recensione

ethan di ethan
8 stelle

Jan (Max von Sydow) e Eva (Liv Ullmann) Rosenberg sono due ex violinisti costretti dalla guerra a spostarsi su di un'isola e vivere raccogliendo frutta ed ortaggi, che poi rivendono. Ma il conflitto non risparmia nessuno e vengono loro malgrado coinvolti direttamente: prima arrestati per un'incomprensione, poi fatti liberare da un amico, Jacobi (Gunnar Björnstrand), che ha voce in capitolo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2014
2014
2011
2011

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

La vergogna è la guerra, qualunque guerra. Che è - citando/parafrasando una battuta illuminante del film - 'come vivere in un incubo. Ma l'incubo di qualcun altro', di una persona che, al termine di quella oscena, offensiva rappresentazione del Male insito nell'inconscio umano, rimarrà sopraffatto dalla vergogna. Bergman si fa scopertamente politico in questo apologo che centra il…

leggi tutto
2010
2010
2009
2009

Recensione

fornarolo di fornarolo
8 stelle

Una guerra incomprensibile distrugge una realtà incomprensibile; solo l'amore (la donna) può cercare di tenere insieme i pezzi, inutilmente: la violenza prevale e proprio il più debole (il marito) diventa il più feroce. Non resta che la rinuncia: la barca tra gli innumerevoli morti che galleggiano, verso il nulla. Opera sconvolgente, tra le più cupe di Bergman;…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

SBIGOTTITO...

LAMPUR di LAMPUR

Nullo il processo ai cialtroni di Unipol. Non perchè siano innocenti. Ma perchè il giudizio lo doveva dare il Tribunale di una città piuttosto che un'altra. Il processo verrà rifatto ma non prima che il tutto cada…

leggi tutto
2008
2008

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Chi ci può essere di più mite, raffinato, acculturato di una coppia di violinisti di un'orchestra per musica classica? Lui, addirittura, la notte, si sogna di eseguire il quarto dei "Concerti Brandeburghesi" di Bach... Scoppiata la guerra, i due si sono trasferiti su un'isoletta a coltivare mirtilli, ma neanche questo li salverà dalla brutalità del conflitto. Presi ingiustamente prigionieri,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

METAMORFOSI DISSOLUTORIE

spopola di spopola

Una considerazione riflessiva che intende assumere il senso di una "condannaz" sia pure semplicemente di carattere morale (poi la giustizia farà il suo corso se glie ne daranno la possibilità)

leggi tutto
Playlist
2007
2007

Premi per cosa e per chi??

emmepi8 di emmepi8

Il premio Bianchi, già per averlo dato a certi personaggi era diventato dubbio.. ma premiare Enrico Lucherini.... be' la cosa si è fatta troppo scoperta ed addirittura ospitarlo ad un festival con tutti gli onori..…

leggi tutto
Playlist

FUGA DALLE PROPRIE OGGETTIVE RESPONSABILITA'

spopola di spopola

Non riesco davvero a stare inattivo in attesa dell'ineluttabile: preferisco "sapere" (che poi è la miglior condizione per poter combattere,per continuare a lottare... e in questo senso sono caparbio, un "irriducibile"…

leggi tutto
Playlist
2006
2006

Recensione

Ivs di Ivs
6 stelle

Girato nella tetra e desolata isola di Fårö, "La vergogna" può essere inquadrato nel cosiddetto "periodo sperimentale" del regista. Se infatti guardiamo alla sua opera potremmo ritenere insolita o quantomeno azzardata la scelta di trattare un tema come la guerra; ma saremmo sciocchi se ci fermassimo alle apparenze, rifiutandoci di trovare a questo tassello una collocazione nel complesso e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Invisibili (XIV)

riccardo III di riccardo III

Devo la scelta dei titoli di questa nuova puntata alle due punte di diamante del nostro sito, Aquilant (n.1-3) e Spopola (5-7). La dedico a loro, con tutta la mia ammirazione per due autentici cinefili e uomini di…

leggi tutto
Playlist

Inter = Vergogna !!!

BobtheHeat di BobtheHeat

Volendo essere gentili, QUESTA SOCIETA' DI CALCIO, IL SUO ALLENATORE E I SUOI ULTRAPAGATI GIOCATORI, DOVREBBERO VERGOGNARSI !!! MI PRENDERO' UN ALTRO ANNO SABBATICO , L'ENNESIMO...

leggi tutto
Playlist

Collezione Ingmar Bergman

chilex di chilex

Grazie a Vieri Razzini e alla sua straordinaria collana "Il piacere del cinema" arrivano in dvd il 23 marzo due titoli del maestro svedese: "Passione" e "La vergogna". Il cofanetto include il documentario inedito…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito