Espandi menu
cerca
Un giorno da leoni

Regia di Nanni Loy vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Baliverna

Baliverna

Iscritto dal 10 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 92
  • Post 4
  • Recensioni 1766
  • Playlist 26
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un giorno da leoni

di Baliverna
8 stelle

Buon film abbastanza avvincente su un episodio della Resistenza, che conferma l'attitudine di Nanny Loy per film corali con diversi personaggi e nessun protagonista in particolare. Al regista riescono bene le scene d'azione e quelle con dialoghi tra più persone; meno bene, invece, gli vengono le scene con monologo (vedasi quella tra la vedova e alcuni partigiani alla stazione). Anche il ritmo mi sembra buono, fatta eccezione per qualche lieve incertezza qua e là.
Gli attori sono tutti più o meno bravi, a cominciare da Tomas Milian in versione "pre-Monnezza" ma sempre popolare e un po' grezzo, fino a Nino Castelnuovo e Renato Salvatori.
Le musiche di Carlo Rustichelli sono al solito molto belle e malinconiche, come il volto di Carla Gravina.
Quanto al ritratto storico che il film offre, si può parlare di un variegato e vitale ritratto del caos che seguì l'armistizio Badoglio, e le scelte che molti dovettero compiere in quei difficili frangenti. Quanto alla rappresentazione di certe situazioni ed episodi, secondo me il film scarroccia a tratti in un lieve didascalismo e retorica. Penso qui alla scena degli impiccati e alla giustificazione dell'esecuzione del soldato fascista (in un bellissimo e agghiacciante episodio). Lo spinoso problema degli omicidi necessari alla Resistenza se lo sarebbe posto anche Jean Pierre Melville in "L'armata degli eroi", ma avrebbe lasciato la risposta in sospeso, ponendo anzi atroci e angosciosi dubbi. Questo film, invece, giustifica l'uccisione di persone che in qualche modo possono danneggiare la causa, anche se l'assassino e chi assiste vengono mostrati tormentati dal senso di colpa. Facendo così secondo me il regista finisce per mettere comunque in dubbio ciò che cerca di giustificare con il ragionamento.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati