Espandi menu
cerca
Good Night, and Good Luck.

Regia di George Clooney vedi scheda film

Recensioni

L'autore

berkaal

berkaal

Iscritto dal 16 giugno 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 18
  • Post -
  • Recensioni 328
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Good Night, and Good Luck.

di berkaal
8 stelle

Questo film è un atto d'amore di George Clooney nei confronti della libertà di parola. Per mantenere basso il budget (7,5 milioni di dollari) la nota star del cinema chiese un compenso di tre dollari: uno per la regia, uno per la sceneggiatura e uno per l'interpretazione. Inoltre iscrisse un'ipoteca sulla propria casa per raccogliere i fondi necessari a finanziare la pellicola. Il titolo del film era la frase con la quale durante la Seconda guerra mondiale i londinesi si salutavano la sera prima di andare a dormire, augurandosi a vicenda di non essere colpiti nottetempo dalle bombe sganciate dagli aerei tedeschi, augurio che Murrow adottò nei suoi reportage alla radio durante la sua permanenza in Inghilterra e che poi continuò ad usare alla televisione una volta tornato in patria. Non è un film facile da affrontare, si consiglia preventivamente la lettura della biografia di Murrow e di un corposo articolo sul maccartismo. Le interpretazioni sono ottime, in particolare quella del protagonista, David Strathairn, spicca anche la fotografia, un ottimo bianco e nero che ricorda i film mitici degli anni cinquanta, segnatamente Sidney Lumet e Jean-Luc Godard. Eccellente la colonna sonora, le canzoni cantate da Dianne Reeves accompagnata dalla band di Matt Catingub sono distanziate l'una dall'altra esattamente di 23 minuti, che era la durata standard degli show televisivi negli anni '50.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati