Trama

Parigi, primi del ’900. Hervey una sera torna a casa e trova la lettera d’addio della moglie. La quale, a sorpresa, torna dopo qualche ora. Non come se niente fosse, ma quasi. Nella sua vita un altro uomo, forse insignificante. Tra i due comincia un gioco al massacro psicologico, pronto a deflagrare in dramma.

Note

Tratto da un racconto di Conrad, che alludeva all’impotenza dell’uomo positivista, sicurissimo di sé, di fronte al turbinio della passione, della gelosia, dell’ossessione amorosa. Chéreau sceglie come registro quello del cinema “da camera”, molto concentrato sugli attori (Pascal Greggory e Isabelle Huppert sono mostruosamente bravi), sui primi piani, sugli scorci d’ambiente rubati qua e là. Il risultato è stilisticamente perfetto, rigoroso nella conduzione ma anche formale e un po’ ingessato.

Commenti (1) vedi tutti

  • VOTO : 6 Troppo teatrale per me. Tante belle parole e situazioni intriganti ma troppo poco movimento.

    commento di supadany
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

spopola di spopola
6 stelle

Splendido uomo di teatro Chèreau.. e si avverte nella preziosa, quasi maniacale cura delle sue opere... eppure al cinema non riesce mai a soddisfarmi pienamente, non è riuscito a farlo con l'opera del'esrodio, l'impossibile, delirante, narocca rappresentazione visiva del romanzo di Chase "La carne dell'0rchidea" (Un'orchidea rosso sangue con la Rampling e un nutrito contorno di vecchie glorie)… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Huppert di Huppert
8 stelle

Il volto di Isabelle Huppert sparpaglia passi ovunque, passi che secernono una strana ambiguita', potata da un' improvvisa veletta nera. Ogni scena viene sodomizzata da un arredamento quasi viscontiano, talvolta notturno e soffocante. Dialoghi che cadono dalle grida pietrose di Bergman, un' Atmosfera che si siede sugli occhi, pronta ad allestire crepe che fermentano anche oltre il corpo del film. leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barryegan983 di barryegan983
4 stelle

Scusate, ma la presenza di Isabelle Huppert non può sempre garantire che un film sia un capolavoro. "Gabrielle" è un film, come Chereau stesso ammette, formalista e fortemente stilizzato. I primi 15 minuti sembra che tutto debba prendere una piega stranamente ironica. Il ritmo frenetico del montaggio e l'accavallarsi dei dialoghi tra la nobilgente sembrano solo escamotage per scherzare sui… leggi tutto

2 recensioni negative

2018
2018

Scrittori di Cinema-Conrad

CALVAL di CALVAL

Il 3 dicembre 1857 a Berdyciv, in Polonia, nasceva lo scrittore polacco successivamente naturalizzato britannico Joseph Conrad.Tante e immortali le opere che la sua penna sublime ci ha regalato, romanzi e racconti…

leggi tutto
Playlist
2017
2017
Trasmesso il 28 novembre 2017 su Rsi La2
2012
2012
Trasmesso il 14 febbraio 2012 su Rai Movie
Trasmesso l'8 febbraio 2012 su Rai Movie
Trasmesso il 29 gennaio 2012 su Rai Movie
2009
2009

Recensione

kotrab di kotrab
8 stelle

Gabrielle è un magnifico film, uno dei più affascinanti del raffinatissimo Patrice Chéreau, teatrante di una carriera cinematografica molto interessante, capace di sedurre con titoli come questo o come La regina Margot (che al momento aspettiamo ansiosi in una edizione dvd; integrale, mi raccomando!). Un artista ha tutto il diritto di modificare la fonte da cui trae il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2006
2006
2005
2005

Recensione

Sam Gamgee di Sam Gamgee
8 stelle

Gioco al massacro di una coppia, sottilmente e atrocemente crudele, che di primo acchitto infastidisce un pò per la pedanteria ossessiva di una regia, che con carrellate e giri vorticosi di macchina, rischia di impantanarsi in uno sterile manierismo e non collima con un ritmo che invece procede inesorabile, impennando in tensione verso un finale potentissimo. Ma Chéreau è un uomo di teatro e…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

POSTMODERNO di POSTMODERNO
8 stelle

Una novella di Joseph Conrad (The return) adattata per lo schermo. La programmazione del Festival di Venezia ci ha proposto nello stesso giorno questo film e "Proof" di John Madden, ma la differenza è notevole. Un'interpretazione maiuscola di Isabelle Huppert (La Coppa Volpi se la sarebbe meritata tutta) e Pascal Greggory, inoltre anche il regista ci mette qualcosa di originale, con la scelta…

leggi tutto
Recensione

Recensione

spopola di spopola
6 stelle

Splendido uomo di teatro Chèreau.. e si avverte nella preziosa, quasi maniacale cura delle sue opere... eppure al cinema non riesce mai a soddisfarmi pienamente, non è riuscito a farlo con l'opera del'esrodio, l'impossibile, delirante, narocca rappresentazione visiva del romanzo di Chase "La carne dell'0rchidea" (Un'orchidea rosso sangue con la Rampling e un nutrito contorno di vecchie glorie)…

leggi tutto
Recensione

Recensione

fefy di fefy
8 stelle

La cifra stilistica, la ricostruzione d’ambiente estremamente curate e la conduzione degli estenuanti dialoghi, rigorosa ed essenziale, possono rendere il tutto un po’ troppo algido e a tratti pesante da seguire, ma,resta una pellicola degna di nota e molto interessante: la recitazione à efficace ed ai massimi livelli; le riprese dei volti che parlano nella loro vivida espressività,…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

Parigi, primi del ’900. Hervey una sera torna a casa e trova la lettera d’addio della moglie. La quale, a sorpresa, torna dopo qualche ora. Non come se niente fosse, ma quasi. Nella sua vita un altro uomo, forse insignificante. Tra i due comincia un gioco al massacro psicologico, pronto a deflagrare in dramma. Tratto da un racconto di Conrad, che alludeva all’impotenza dell’uomo…

leggi tutto
Recensione

Recensione

orlandorimbaud di orlandorimbaud
stelle

Troppo troppo teatrale, ne viene un inevitabile effetto antico che sa di vecchio mobilio odorante stantio. Bravi i protagonisti.

leggi tutto
Recensione

VENEZIA 2005

joe cavana di joe cavana

scusate il ritardo, ma ho avuto molto da fare. Anche quest'anno il festival di Venezia è finito e secondo me si è risolto in un compromesso della giuria, perchè i favoriti alla vigilia erano Good Night, and Good…

leggi tutto
Playlist

Recensione

barryegan983 di barryegan983
4 stelle

Scusate, ma la presenza di Isabelle Huppert non può sempre garantire che un film sia un capolavoro. "Gabrielle" è un film, come Chereau stesso ammette, formalista e fortemente stilizzato. I primi 15 minuti sembra che tutto debba prendere una piega stranamente ironica. Il ritmo frenetico del montaggio e l'accavallarsi dei dialoghi tra la nobilgente sembrano solo escamotage per scherzare sui…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Huppert di Huppert
8 stelle

Il volto di Isabelle Huppert sparpaglia passi ovunque, passi che secernono una strana ambiguita', potata da un' improvvisa veletta nera. Ogni scena viene sodomizzata da un arredamento quasi viscontiano, talvolta notturno e soffocante. Dialoghi che cadono dalle grida pietrose di Bergman, un' Atmosfera che si siede sugli occhi, pronta ad allestire crepe che fermentano anche oltre il corpo del film.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito