Trama

Mersault, modesto impiegato che vive e lavora ad Algeri, riceve la notizia della morte della madre. Senza essere particolarmente addolorato si reca a vegliare la salma e ad accompagnarla al cimitero. Al ritorno, dopo i funerali, incontra Marie, una dattilografa sua amica, e inizia una relazione con lei. Un suo vicino di stanza, Raymond, che si fa mantenere dalle donne, gli offre la sua amicizia e gli chiede aiuto per vendicarsi di una ragazza araba. Meursault, indifferente e disponibile a tutto, acconsente e uccide un arabo accanendosi a revolverate sul cadavere.

Note

Il film, tratto dal romanzo di Albert Camus, è il meno riuscito di Visconti.

Commenti (1) vedi tutti

  • dove lo posso trovare?? qualcuno ce l'ha???

    commento di flegmenkova
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

OGM di OGM
8 stelle

La poetica del romanzo “Lo straniero” di Albert Camus è un nichilismo affollato di pensieri e sensazioni, colmato da un realismo sovraccarico, in cui ogni dettaglio si sviluppa in catene di metafore, che fanno da ponte tra il passato e il presente, tra il concreto e l’astratto, tra il particolare e il generale. Visconti realizza, sullo schermo, la vaga e sofferta… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

emmepi8 di emmepi8
6 stelle

Un film che Visconti non amò più da un certo momento in poi, e cioè da quando fu condizionato fortemente dalle vedova dello scrittore Camus,  che gli impose una fedeltà assoluta al testo, mentre il regista aveva in mente un discorso cinematograficamente diverso, fatto  tipo Rashmon o  La Provinciale di Soldati, e quindi la storia composita  da… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Zarco di Zarco
3 stelle

Non ho letto il libro e quindi giudico solo il film, che mi è sembrato veramente scarso. Se uno si deve sorbire un'ora e quaranta di una storiella acquosa e melensa per quelle quattro frasi "intelliggenti" del finale, non ne vale proprio la pena. Una specie di ebete amorfo e amorale uccide come se niente fosse un uomo. Merita ampiamente di essere condannato senza starci a perdere tempo,… leggi tutto

2 recensioni negative

2019
2019
2018
2018
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Zarco di Zarco
3 stelle

Non ho letto il libro e quindi giudico solo il film, che mi è sembrato veramente scarso. Se uno si deve sorbire un'ora e quaranta di una storiella acquosa e melensa per quelle quattro frasi "intelliggenti" del finale, non ne vale proprio la pena. Una specie di ebete amorfo e amorale uccide come se niente fosse un uomo. Merita ampiamente di essere condannato senza starci a perdere tempo,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2016
2016

Fiat Lux

Immorale di Immorale

La luce è vita.   La luce intesa come opposto del buio, come elemento primario, biblico e vitale che ha favorito lo sviluppo umano, fin dall’invenzione del fuoco, fino ad arrivare allo spreco…

leggi tutto
2014
2014
2011
2011

Recensione

emmepi8 di emmepi8
6 stelle

Un film che Visconti non amò più da un certo momento in poi, e cioè da quando fu condizionato fortemente dalle vedova dello scrittore Camus,  che gli impose una fedeltà assoluta al testo, mentre il regista aveva in mente un discorso cinematograficamente diverso, fatto  tipo Rashmon o  La Provinciale di Soldati, e quindi la storia composita  da…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2010
2010

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Ci sono parecchi motivi, più o meno validi, per i quali un film di Visconti con protagonista Marcello Mastroianni ad oltre quarant'anni dalla sua uscita non viene passato in tv e nelle videoteche risulta introvabile. Il primo - e certamente il più pesante - è il rigetto che il regista stesso ebbe verso l'opera, ma questo inevitabilmente accadde a causa dei numerosi problemi…

leggi tutto
Recensione

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

La poetica del romanzo “Lo straniero” di Albert Camus è un nichilismo affollato di pensieri e sensazioni, colmato da un realismo sovraccarico, in cui ogni dettaglio si sviluppa in catene di metafore, che fanno da ponte tra il passato e il presente, tra il concreto e l’astratto, tra il particolare e il generale. Visconti realizza, sullo schermo, la vaga e sofferta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2009
2009

Processi

Redazione di Redazione

C'è chi li vuole brevi... ma per quanto certi film giudiziari sembrino lunghissimi, in genere lì i processi non durano più di due ore. Potrebbe essere una soluzione! Questa taglist però, suggerita da Silvio (il…

leggi tutto
Playlist

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e…

leggi tutto
Playlist

Recensione

professoressina di professoressina
6 stelle

E' vero che è un film "sofferto" nella sua elaborazione e realizzazione...però è anche l'unica, per ora, versione per lo schermo di questo bellissimo romanzo. nella mia ottica di prof di francese, mi dispiace che non si riesca più a trovare una versione di queta pellicola nella lingua che insegno, un confronto, anche se critico, è sempre meglio di niente...

leggi tutto
2008
2008

Recensione

steno79 di steno79
6 stelle

Purtroppo, il meno riuscito film di Visconti : la fedeltà al testo di Camus, imposta dalla vedova dello scrittore, impedisce al regista di approfondire il discorso e di attualizzarlo, come avrebbe voluto in un primo momento. Resta un film illustrativo, bene interpretato da Mastroianni, con alcune sequenze interessanti, ma nel complesso piuttosto inerte e opaco. Non il fallimento totale che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Utente rimosso (ohmeye) di Utente rimosso (ohmeye)
6 stelle

E' un film che soffre per questioni esterne (script, produzione, cambi di cast, persino problemi di location), un film che però è stato ingiustamente dimenticato. Un film che appare altro dalla poetica viscontiana, una specie di bizzarria, una illogicità, anche se fu un progetto inseguito almeno dall'apparizione del testo di Camus, anche perchè sappiamo che fu un testo fondamentale per…

leggi tutto
Recensione
2006
2006

LE TRE SEPOLTURE DI MELQUIADES ESTRADA

spopola di spopola

beh... io preferisco di gran lunga il più epico e struggente titolo originale colpevolmente accorciato dalla distribuzione italiana. Ecco un altro film "importante" negligentemente "accantonato" dall'industria…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito