Espandi menu
cerca
Fratella e sorello

Regia di Sergio Citti vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 138
  • Post 16
  • Recensioni 9304
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Fratella e sorello

di mm40
2 stelle

Una volta usciti dal carcere, Serpente e Giocondo si ritrovano in ristrettezze e vanno a vivere insieme. Come criminali non fanno paura a nessuno, come uomini sono addirittura succubi delle rispettive ex. Che, appena si ripresentano nelle loro vite, non fanno che sconvolgere il già precario equilibrio dai due raggiunto.

 

Fratella e sorello è l'ultima regia di Sergio Citti, cineasta atipico del nostro panorama, che ha impresso su ogni sua opera (non tantissime: una decina in oltre trent'anni di attività) un marchio volutamente poveristico e uno sguardo pietoso sulle miserie dei meno socialmente fortunati. Qui l'argomento di partenza sono due ex galeotti, in realtà una coppia di buoni a nulla dal cuore d'oro, e la forzata convivenza fra i due - diventati intimi proprio in carcere - è un'ottima occasione per affondare il discorso sull'amicizia virile e sulla ginofobia, insomma sulla paura delle donne. Le basi potrebbero anche essere interessanti, ma i toni sono talmente 'bassi' (popolari, da bettola) che, inevitabilmente, l'unico a trionfare su tutta l'opera è il qualunquismo, l'approssimazione fieramente ignorante - ignoranza come distintivo di purezza - che ha istintivamente guidato Citti nello scrivere la sceneggiatura. Oltre a questo, le perplessità sulla messa in scena sono d'obbligo, in quanto Fratella e sorello risulta palesemente carente dal punto di vista estetico e la tecnica con cui è stato girato pare proprio quella del famigerato 'buona la prima'. Nel cast Rolando Ravello, Claudio Amendola, Ida di Benedetto, Youma Diakitè e, in ruoli minori, Andy Luotto, Laura Betti e Maria Monsè. 2,5/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati