Espandi menu
cerca

Trama

Riccardo Torre, criminale di guerra, cerca di espatriare clandestinamente dopo essere evaso dal carcere. Le difficoltà non lo spaventano e, per raggiungere il suo scopo, non si tira indietro neppure davanti all'omicidio di una donna. In un primo momento si unisce a lui anche il figlio Fabrizio che viene involontariamente ferito dal padre. Al termine delle peripezie Riccardo cade nelle mani degli inseguitori. Tra facce indimenticabili, con una tensione che deve molto al cinema americano e adattando un suo racconto (e tra i collaboratori ci sono Cecchi, Flaiano, Bonfantini, Cesare Pavese), Soldati fa un uso personale del neorealismo, utilizzando al meglio un cast di altissimo livello (indimenticabili Germi e Lulli) e raggiungendo uno dei suoi migliori esiti registici.

Commenti (2) vedi tutti

  • Film dell'immediato dopoguerra che tratta un tema reale di quel tempo: il tentativo di espatrio clandestino in Francia attraverso le montagne innevate. Un criminale di guerra è disposto a tutto.

    leggi la recensione completa di cherubino
  • W il duce? W Duccio! Dal calligrafismo al noir passando per il neorealismo. “Fuga in Francia” è la rimessa in scena del fascismo 30 prima del Salò di Pasolini, quando il sangue delle rappresaglie non è ancora rappreso, secco e polverizzato e sull'assito, il sipario e la platea si presenta liquido, lucido e caldo col suo odore metallico di macello.

    leggi la recensione completa di mck
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

mck di mck
9 stelle

  W il Duce? W Duccio! (¹) Carlo Ponti, ancora produttore esecutivo in Lux con DeLaurentiis e poco prima di fondare la Ponti-DeLaurentiis, propone - impone (²) - a Mario Soldati [ scrittore - “le Lettere da Capri” (Premio Strega) e “i Racconti del Maresciallo” (poi trasposto per la tv dal suo stesso creatore) -, sceneggiatore, regista… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Uno dei film più cari a Mario Soldati, tanto da prendervi pure parte in un ruolo di contorno (è un poliziotto), e scritto dallo stesso regista, Ennio Flaiano e Carlo Musso, con la collaborazione di firme prestigiose come quelle di Cesare Pavese (!), Emilio Cecchi e Mario Bonfantini. Una storia originale dopo due adattamenti letterari - Eugenia Grandet di Balzac e Daniele Cortis di… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2021
2021
locandina
Foto
2020
2020

Recensione

antonio de curtis di antonio de curtis
9 stelle

Grande e purtroppo dimenticato film del bravo regista e scrittore Mario Soldati. Film di ambientazione neorealista(cast sconosciuto tranne per i due bravissimi Folco Lulli doppiato da Mario Besesti e Pietro Germi oltre una piccola parte per lo stesso Soldati) vede la storia di un ex gerarca fascista, interpretato da Lulli, che fugge col figlioletto in Francia per sfuggire alla giustizia del suo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2019
2019

Cut! Print.

mck di mck

Una trentina di autori, un centinaio di film e serie. Insomma: un prologo, appena.        Nota bene. La lista è chiusa -- tanto per una questione soggettiva quanto di tecnica…

leggi tutto
2017
2017
Trasmesso il 10 aprile 2017 su Rai Movie
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

mck di mck
9 stelle

  W il Duce? W Duccio! (¹) Carlo Ponti, ancora produttore esecutivo in Lux con DeLaurentiis e poco prima di fondare la Ponti-DeLaurentiis, propone - impone (²) - a Mario Soldati [ scrittore - “le Lettere da Capri” (Premio Strega) e “i Racconti del Maresciallo” (poi trasposto per la tv dal suo stesso creatore) -, sceneggiatore, regista…

leggi tutto
Trasmesso il 12 novembre 2016 su Rai Storia
Trasmesso il 7 novembre 2016 su Rai Storia

Recensione

cherubino di cherubino
9 stelle

  FUGA IN FRANCIA (1948)♣   Ecco il fascista "veramente cattivo": un formidabile Folco Lulli.  È stato autorevolente affermato che "tra i tanti film italiani che meritano di essere riscoperti.... dovrebbe stare in cima alla lista". Prende spunto da un fatto accaduto: la fuga in Francia di un ex gerarca, qui condannato a morte in Italia per crimini di guerra.…

leggi tutto
2015
2015
Trasmesso il 17 novembre 2015 su Rai Movie
Trasmesso il 18 agosto 2015 su Rai Movie

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Se il cinema di Soldati, almeno quello del periodo del Fascismo, era stato etichettato come calligrafico, Fuga in Francia fuoriesce sicuramente da questa definizione. Uscito nel 1948, il film si inserisce, piuttosto, nel filone neorealista, che all'epoca dettava legge, quanto meno tra gli intellettuali e nel favore della critica. Soldati riesce, con Fuga in Francia, ad affrontare due problemi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2014
2014
Trasmesso il 2 agosto 2014 su Rai 5
Trasmesso il 30 luglio 2014 su Rai 5
Trasmesso il 28 luglio 2014 su Rai 5
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

E' un film drammatico di buona tenuta, che non ha momenti di stanca. Mario Soldati è uno di quei registi che sono una garanzia, o quasi. Non è un film neorealista, ma del neorealismo ha più di qualcosa. Innanzitutto la rappresentazione della precarietà e della povertà, come pure del disordine che regnava nella società italiana del dopoguerra. Poi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito