Espandi menu
cerca
L'uomo del Klan

Regia di Terence Young vedi scheda film

Recensioni

L'autore

medusatouch

medusatouch

Iscritto dal 26 agosto 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 32
  • Post -
  • Recensioni 149
  • Playlist 36
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'uomo del Klan

di medusatouch
8 stelle

Tesissimo,violento ed avvincente dramma razziale che riesce,una rarità,a coniugare l'azione con l'impegno sociale.I bellissimi dialoghi contrappuntano un crescente clima di tensione,evidente sin dall'inizio,che culmina nel tragico epilogo.Molti i prestiti dal ben piu' celebre "La caccia"('66),ma lo schema è quello tipico di un classico western,con i neri invece dei "pellerossa".Non si riesce a capire come questo bel film(voto:7.5),nonostante l'ottimo cast di attori famosi,sia,praticamente,misconosciuto;che sia stato "insabbiato" dal Ku Klux Klan?All'epoca venne esageratamente V.M. 18 anni.

Sulla trama

In una cittadina dell'Alabama,un'integerrimo sceriffo(L.Marvin),deve salvare dal linciaggio un uomo di colore che accusato,forse ingiustamente,di aver stuprato una donna bianca e coniugata(L.Evans),fugge tra i boschi,inseguito dalle croci infuocate del Ku Klux Klan,dove incontrerà un bianco(R.Burton)"eremita" dal cuore d'oro e d'idee progressiste,disilluso reduce di guerra ,per la quale ha perso una gamba,ma esperto in karate.A complicare le cose,l'approssimarsi di un corteo di neri manifestanti,che attirerà l'attenzione della T.V.Dal romanzo di William Bradford Huie,che gli procurò minacce di morte.

Sulla colonna sonora

Pessima.Infatti gli autori sono i misconosciuti Stu Gardner e Dale O.Warren.

Su Terence Young

Mediocre,molte inquadrature sbagliate.T.Young,sopravvalutato regista,dei primi film di 007,negli anni '70,collezionò vari fiaschi clamorosi,disponendo di grandi cast,rivelando, cosi', tutte le sue pecche.Inizialmente doveva essere diretto da Samuel Fuller ma  invece si limito' sceneggiarlo in parte,per divergenze con i produttori della Paramount.

Su O. J. Simpson

Un gran caratterista d'azione,mostra tutte le sue atletiche doti da ex campione di football.Ma recitare non e' uno sport.

Su Richard Burton

Un GIGANTE.Ma poco credibile quando ricorre alle arti marziali.

Su Lee Marvin

Ottimo in ruolo,praticamente,analogo a quello dello sceriffo interpretato da M.Brando ne "La caccia"('66),anche se il confronto e' improbo.Marvin fa' un pò il verso a Gary Cooper ma senza possederne lo stesso fascino.

Su Cameron Mitchell

Odioso quindi bravo.

Su Luciana Paluzzi

Brava ma compare poco.Aveva gia' lavorato con lo stesso T.Young in "Agente 007:Thunderball-operazione tuono"('65) e nel poco noto avventuroso"Le guerriere dal seno nudo"('73).

Su Lola Falana

La vera rivelazione del film,peccato che abbia fatto poco o nulla al cinema preferendo una carriera da show-girl.

Su Linda Evans

Bella ma insulsa(come al solito).

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati