Espandi menu
cerca
Troppo belli

Regia di Ugo Fabrizio Giordani vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mmciak

mmciak

Iscritto dal 3 settembre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 57
  • Post 9
  • Recensioni 2568
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Troppo belli

di mmciak
2 stelle

"Troppo belli" diretto nel 2004 da Ugo Fabrizio Giordani,
devo dire che è inguardabile.

La storia si svolge a Terni, e racconta che
Costantino e Daniele, due bei ragazzi amici per la pelle,
hanno il sogno di sfondare nel mondo del cinema.

Ma i loro progetti prendono una buona piega quando
si imbattono in Valeria, di professione modella e attrice.

La donna li coinvolge in una truffa orchestrata dal padre,
il dottor Giampalmi, che si spaccia per agente di attori,
ma non sanno che la sorella Michela, è segretamente
innamorata di Costantino.

La pellicola è prodotta dalla Medusa Film,
e parte da un progetto di Maurizio Costanzo
e la moglie Maria De Filippi, con l'intento
di fare un omaggio a quella Commedia all'italiana degli
anni 50/60 che spopolava allora, ma l'obbiettivo
è mancano in pieno.

Intanto, nonostante che in sceneggiatura, figura
lo stesso Costanzo, il Film è vuoto e banale e
soprattutto noioso, e situazioni imbarazzanti,
ed è una vero e proprio Spot di lanciare al Cinema
Costantino Vitagliano e Daniele Interrante,
diventati famosi per "Uomini e donne", e
intorno a loro una storia prevedibile che
si avvicina molto al "Teen Movie" e vuole
trattare anche di amicizia.

Comunque tutto il complesso è uno scivolone,
e dopo 20 Minuti già sei stufo di seguire
le loro avventure e questi due "Belloni" che
mettono in mostra i pettorali e i muscoli tatuati
ogni 10 Minuti,parlano d'amore, ma anche di Cinema,
con sottofondo le musiche di Gigi d'Alessio e
la Tatangelo,e vogliono sfondare, ma il problema che
sono incapaci a recitare, come tutto il Cast, e ti chiedi in cosa
ti sei imbattuto.

Intorno a questa storia dove i due sono dentro
una truffa perché un tizio le aggira come vuole,
c'è la figlia Michela che è innamorata di Costantino,
addirittura che si mette la sua foto sotto al cuscino,
e intorno siparietti di Teeneger che tifano o sia
per l'uno che dell'altro con il cellulare in mano,
e addirittura si picchiano per loro, quando i due
litigano che Costantino fiuta che le stanno
prendendo in giro con promesse a vuoto.

Insomma ti trovi di fronte a un guazzabuglio
che non somiglia alla nostra società, ma a
un "Festival della banalità" dove si mettono
in luce gli anelli con diamanti, i giacconi sponsorizzati,
con dialoghi allucinanti,dove c'è questo tentativo
di raccontare un amicizia di queste due persone
che fanno qualsiasi lavoro
pur di racimolare i soldi da dare all'agenzia che
deve lanciarli.

La scena che mi è rimasta impressa e quando
i due escono dalla torta di compleanno vestiti
da marinai con sotto la musica di Barry White,
che è veramente allucinante e ti fa cadere le braccia.

Scrivendo della regia di Giordani, al suo
5° Lungometraggio la realizza in modo
televisivo, e per molti tratti amatoriale.

Insomma a mio parere è tutto da denuncia penale,
perché non puoi presentare un Film del genere
alla gente, vedendo l'"Anti-cinema" e il Festival
della schifezza.

Nel Cast figurano anche:
Ernesto Mahieux-Jennifer Poli-Alessandra Pierelli-
Chiara Tomaselli-Fausto Maria Sciarappa-
Fanny Cadeo-Anna Melato e Fabio Ferrari,
divenuto popolare nella serie de "I Ragazzi
della 3 C" nel ruolo di Lazzaretti, che in carriera
ha lavorato anche con Pupi Avanti, qui completamente
sprecato.

In conclusione un Film inguardabile,
sia a livello visivo che in quello scritto,
con una sceneggiatura che vuole rifare
i bei Film degli anni '50/60 ma non
beccando l'obbiettivo e creando
qualcosa di noioso che già da
subito non vedi l'ora che arrivano
i titoli di coda per un Festival
di una banalità sconfortante,
dove si racconta una storia
prevedibile con una melassa
vomitevole e personaggi caratterizzati
male e dove non c'è ne uno che
sa recitare e che si parla di Cinema
con questo paradosso, senza
che stai vedendo Cinema,
con la sensazione che hanno fatto
il tentativo di ucciderlo.

Il mio voto: 1.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati