Espandi menu
cerca
Kairo - Pulse

Regia di Kiyoshi Kurosawa vedi scheda film

Recensioni

L'autore

axe

axe

Iscritto dal 23 marzo 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 17
  • Post -
  • Recensioni 1090
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Kairo - Pulse

di axe
7 stelle

Sono le atmosfere, i cupi cieli e gli ambienti interni, scuri ed angosciosi, di una allucinata Tokio; la colonna sonora spesso incalzante - intervallata dal flusso dei bit dei modem; gli eventi che si verificano intorno ai protagonisti, dei quali c'è percezione, ma non vengono mai mostrati nella loro compiutezza, a rendere particolare questo film. La trama inizia a raccontare i fatti quasi in sordina, ma capiamo ben presto che, grazie ad una breccia aperta dalle tecnlogia delle telecomunicazioni, i fantasmi riescono ad insinuarsi tra i vivi, spalancando ad essi i lori misteri e spingendoli così al suicidio, in una catena indissolubile; del motivo per il quale agiscono, e che rapporto hanno con i vivi, ci è dato conto da ipotesi proposte dai personaggi del film, i pochi superstiti dei quali saranno costretti ad una fuga verso una terra dove - forse - non c'è "contaminazione". I temi trattati non sono solo quelli della vita oltre la morte; abbiamo elementi ben più reali e legati alla realtà dei nostri giorni: la comunicazione che non c'è, anche nell'era nascente del "villaggio globale" del web (non dimentichiamo che siamo agli inizi degli anni 2000 ... la comunicazione via internet era una conquista recente e non così scontata come oggi, regno dei vari social network; tuttavia il pessimismo di chi coglieva l'effimero valore della possibilità di una comunicazione tecnlogicamente facile, ma umanamente difficile, iniziava a fare breccia). Sapiente la regia: l'autore coinvolge lo spettatore non con effetti speciali, ma con giochi di luci ed ombre; apparizioni fugaci; le familiari schermate di Windows 98 squarciate da improvvise sequenze estranee; i già citati suoni dei flussi di bit ... all'orrore di ciò che è mostrato si somma la mostruosità dei temi trattarti: la solitudine, dei morti come dei vivi.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati