Espandi menu
cerca
Hostage

Regia di Florent-Emilio Siri vedi scheda film

Recensioni

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 216
  • Post 80
  • Recensioni 6292
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Hostage

di FilmTv Rivista
4 stelle

Piange Jeff (Willis), il “negoziatore” entrato in crisi dopo un sequestro finito male a Los Angeles e ritiratosi nella defilata stazione di polizia di Bristo Camino. Piange Walter (Pollak), il contabile corrotto che apre conti cifrati in banche sicure e passa i dvd con i dati (l’ultima operazione finisce nella custodia de Il paradiso può attendere) a un’organizzazione potente e misteriosa. Piange Mars (Foster), uno (il più spietato e disturbato) dei tre giovani delinquenti che sequestrano il contabile e i due figli piccoli e si barricano in una villa bunker. Sentimenti caldi da drammi domestici e situazioni, personaggi, battute (molte insostenibili) da action-movie delle squadre speciali. Papà grintosi, ma dal cuore di panna. Le licenze di sceneggiatura (Dough Richardson) e di regia (Florent Emilio Siri) sono costantemente fuori controllo. Le incongruenze e gli errori vanificano lo sforzo (o è solo confusione nella fase di varo del progetto?) di un intreccio in cui si volevano shakerare ingredienti eterogenei. Il mix non riesce anche perché tutti i personaggi sono sagome di carta dalla lacrima facile o troppo grezze. Bruce Willis dovrebbe congedarsi dalla sua icona o impegnarsi con copioni più sofisticati.

 

Recensione pubblicata su FilmTV numero 12 del 2005

Autore: Enrico Magrelli

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati