Espandi menu
cerca
Hostage

Regia di Florent-Emilio Siri vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Paul Hackett

Paul Hackett

Iscritto dal 2 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 73
  • Post -
  • Recensioni 1557
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Hostage

di Paul Hackett
2 stelle

Jeff Talley, capo della polizia della cittadina di Bristo Camino con un passato di negoziatore di ostaggi, convive con il terribile senso di colpa di non essere riuscito a salvare la vita di un bambino e, quando la famiglia Smith viene sequestrata da tre balordi, il poliziotto si vede costretto a confontarsi con i suoi personali demoni. A complicare ulteriormente la situazione, giungerà una misteriosa organizzazione criminale, della quale l'ostaggio Walter Smith è contabile, a rapire moglie e figlia di Talley per costringerlo a recuperare un dvd che contiene segreti scottanti. "Hostage" è un cupo thriller tratto da un romanzo di Robert Crais e sceneggiato dall'esperto Doug Richardson ("58 minuti per morire" e "Bad Boys" nel suo curriculum) che intriga per circa cinque minuti per poi naufragare nella più tediosa piattezza e che si trascina stancamente fino ad un sospiratissimo "The End". Cast assai mediocre (in pratica da segnalare il solo Bruce Willis, per il resto solo comprimari di seconda/terza scelta), regia abbastanza anonima del francese Florent-Emilio Siri, al primo (e mi sa proprio che resterà unico) film girato ad Hollywood. Voto pessimo.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati