Espandi menu
cerca
Falstaff

Regia di Orson Welles vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Gundawane

Gundawane

Iscritto dal 7 gennaio 2017 Vai al suo profilo
  • Seguaci 20
  • Post 2
  • Recensioni 106
  • Playlist 13
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Falstaff

di Gundawane
10 stelle

Welles in questo capolavoro non si limita alla trasposizione di Shakespeare ma,crea secoli dopo il bardo un'altra tragedia Shekspiriana.

Welles prende uno dei personaggi minori scritti dal Bardo,Falstaff appunto,e costruisce intorno alla sua figura una commedia-drammatica non inferiore ai livelli raggiunti da Shakespeare stesso.

Personaggio,quello del Falstaff,che anche se minore doveva essere senza dubbio personaggio molto amato da Shakespeare avendolo inserito in molti suoi lavori.

Il film riprende ben cinque lavori del Bardo:in primis Le allegre comari di Windsor;Riccardo II;Enrico IV ed Enrico V.

Il film è un inno alla vecchiaia ed all'invecchiare che il regista all'interno del film ci mostra come l'età dell'innocenza,come un ritorno alla fanciulezza in completa antitesi con la vecchiaia mostrata da Chaplin nel suo "Luci della ribalta"che c'è la mostra come l'ità della verità e della saggezza.

Decade della vecchiaia in cui sono entrati sia Falstaff che Welles nella sua interpretazione migliore di sempre come attore.

Vecchiaia che viene rappresentata dalle immagini di neve,focolare,freddo e secchezza della natura;vecchiaia che vien rappresentata in maniera sublime dalla scena in cui Falstaff e il giudice Shallow parlano della giovinezza ormai andata davanti al focolare.

Falstaff anche se un burlone scansafatiche tendende a passare le sue giornate a bere ed oziare all'interno delle taverne ad inventare storie,è un personaggio buono,il piu buono all'interno del film e probabilmente il più buono dell'intera letteratura di Shakespeare.

Animo burlone e buono impersonato perfettamente da Welles. 

È un film brillante con molte scene divertenti e che attirano il sorriso ma con anche momenti in cui le battaglie e la distruzione la fanno da padrone.

Anche un film che riesce a commovuore come la scena del tradimento dove il vecchio amico oramai re gira le spalle al suo vecchio amico di bagordi Falstaff che non se ne fa un cruccio e si avvia solitario verso l'ultima fase della sua vita continuando a passare I suoi giorni nelle taverne inventando storie.

Capolavoro cinematografico di Welles ingiustamente non ricordato;è il Welles migliore e più maturo sia come regista che soprattutto come attore.

Un film è anche emozione e felicità personale e questo è il film che più mi ha reso felice quando sono riuscito a trovare il dvd in un negozio dove ero andato per tutt'altri motivi;il film a cui sono più emozionato.

VOTO:10/10

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati