Espandi menu
cerca
Fitzcarraldo

Regia di Werner Herzog vedi scheda film

Recensioni

L'autore

sasso67

sasso67

Iscritto dal 6 dicembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 91
  • Post 64
  • Recensioni 4474
  • Playlist 42
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Fitzcarraldo

di sasso67
6 stelle

La logica europea (o se si preferisce: occidentale) non serve a penetrare più speditamente nella giungla amazzonica e tanto meno può servire allo scopo il sogno d’un pazzo visionario. Ma, se nella nostra cultura c’è qualcosa di simile all’illogica logica della mitologia di quelli che i sudamericani “civilizzati” chiamano “culi nudi”, questo è la fede cieca nei miracoli, che, se non proprio spostare le montagne, può farle valicare da una nave a vapore. Simile alla follia di Fitzcarraldo è il cinema di Herzog, fatto di scontri tra mondi diversi, spesso inconciliabili, che si toccano, imprevedibilmente, grazie alla forma artistica che più riesce a pizzicare le corde dell’anima, così nelle metropoli europee, come nella foresta pluviale. In questo modo, ai tamburi di guerra degli indios, l’irlandese pazzo risponde con la voce di Caruso che canta attraverso un grammofono. Com’è risaputo, tuttavia, non è tutto oro quel che luccica, ed infatti il lieto fine di Fitzcarraldo è quanto mai ambiguo: il novello condottiero salva la buccia e la nave, ma deve arrendersi alla logica del capitale, mentre la collaborazione con gli indios si avvia con l’abbattimento degli alberi della foresta. Fitzcarraldo contiene pagine che definirei di robusta poesia, come l’incontro con il capostazione nella foresta, preoccupato che non vengano portati via i binari sotto alla sua locomotiva, ormai invasa dalla vegetazione, ma il film si anima soprattutto con la partenza del viaggio fluviale, quando Fitz si evolve in Aguirre, mentre deve scontare un avvio lento e ridondante (appesantito dalla fiacca presenza della Cardinale), nel quale si fatica a riconoscere il piglio del primo Herzog.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati