Espandi menu
cerca
Fuga dal Natale

Regia di Joe Roth vedi scheda film

Recensioni

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 218
  • Post 80
  • Recensioni 6292
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Fuga dal Natale

di FilmTv Rivista
4 stelle

Fuga dal Natale di Joe Roth è l’esempio perfetto di come una regia inetta riesca a rovinare irrimediabilmente un testo che ha tutte le carte in regola per una resa cinematografica travolgente e a neutralizzare un gruppo di attori dotati di innata verve comica. Il libro di John Grisham è una satira appuntita e intelligente della follia dei riti natalizi americani, addobbi domestici e urbani, cenoni familiari e party aziendali, jingle fuori dalla porta e Frosty monumentali sul tetto, spirito di quartiere e buonismo dilagante. E di come se ne esca esausti e economicamente dissanguati. Tim Allen ha la faccia stralunata e nevrotica giusta per il protagonista (e l’unica scena che rende giustizia al suo talento comico è quella in cui non riesce a tenere in bocca la macedonia dopo le iniezioni di botulino); Dan Aykroyd avrebbe potuto essere un Frohmeyer di corporale, dilagante malevolenza; e Jamie Lee Curtis sarebbe stata una perfetta mamma suburbana se non fosse stata penalizzata dal parrucchiere più misogino del mondo. Ma del tutto irrimediabile è la regia di Joe Roth, per la quale non pare esistere la parola “tempo”: le battute hanno un ritmo sul quale la macchina da presa è in perenne ritardo, le gag sono diluite, persino gli stacchi tra una scena e l’altra sono faticosamente rallentati. Il doppiaggio italiano non aiuta, ma per una volta non è il maggior responsabile del disastro.

 

Recensione pubblicata su FilmTV numero 1 del 2004

Autore: Emanuela Martini

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati