Espandi menu
cerca
Finché c'è guerra c'è speranza

Regia di Alberto Sordi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 31
  • Post -
  • Recensioni 1767
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Finché c'è guerra c'è speranza

di Furetto60
7 stelle

Ottimo Sordi

Piccolo gioiellino di Sordi,che oltre ad intepretarlo nel ruolo del protagonista, ne fu anche il regista.Fu girato nel 1974, ma conserva intatta la sua attualità .Un mercante  di armi all'ingrosso, svolge la sua lucrosa  attività, senza molti scrupoli ,facendo loschi affari con i dittatori africani,sempre in guerra tra loro,accaparrandosi le commesse migliori, anche con  sistemi non del tutto ortodossi, ai danni  dei suoi concorrenti, assicurando  cosi alla sua numerosa ed esosa famiglia, un alto tenore di vita.Tutto sembra andare a gonfie vele,fino a  quando un giornale non riporta un servizio sul  abominevole commercio di "fabbricante  di morte"La notizia fa molto clamore, rimbalza sui media ed arriva anche ai parenti, suscitando la loro immediata e legittima riprovazione e indignazione.In un surreale consiglio di famiglia,il protagonista,riunisce i parenti tutti e declina, con cinico e spietato realismo, tutti i vezzi e i vizi costosi di ciascuno di loro,alla fine li lascia decidere,è disponibile a tornare a svolgere il vecchio lavoro di rappresentante di pompe idrauliche,ma il prezzo da pagare è un ridimensionamento di tutte le pretese e i privilegi .Una notte  per decidere se  scegliere tra una vita di prosperità e disonore e un'altra modesta ma pulita, la mattina dopo i familiari lo svegliano prima del previsto,nessun dubbio.

Ipocrisia e  squallido opportunismo, dietro una facciata perbenista e moralista.

 

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati