Espandi menu
cerca
Donnie Darko

Regia di Richard Kelly vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 23
  • Post -
  • Recensioni 1560
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Donnie Darko

di Furetto60
5 stelle

"Stravagante" film tra horror, fantascienza e mistero.

A Richmond in Virginia nell'ottobre del 1988, vive Donnie Darko, un ragazzo affetto da disturbi mentali, forse schizofrenico, addirittura piromane,in cura presso un'analista, che nottetempo, in preda a strani attacchi di sonnambulismo, si allontana da  casa  per risvegliarsi all'adiaccio, dove  incontra   uno strano ed inquietante personaggio,Frank un coniglio gigante, che gli comunica,che mancano solo 24 giorni alla fine del mondo.
Quella stessa notte avviene un curioso incidente: il motore di un aereo, precipita  sulla villetta dei Darko, distruggendo la camera di Donnie, che naturalmente si salva trovandosi fuori.Da questi due strani eventi, prende l'avvio una storia ingarbugliata: Donnie s'innamora di Gretchen,poi  scopre che l'anziana vicina ha scritto un libro sui viaggi nel tempo,  vandalizza la scuola e brucia la casa di uno stimato Guru dl posto.
Ad Hallowen, durante la festa, resta uccisa  Gretchen, la ragazza di Donnie, investita da  Frank,  in costume da coniglio, che Donnie,per ripicca, uccide con un colpo di pistola. Mentre si fa giorno, Donnie porta il corpo di Gretchen sulla collina e osservando il cielo, vede  volare  l'aereo che riporta la madre e la sorellina a casa, dal velivolo si stacca un motore, che precipita sulla casa dei Darko, uccidendo Donnie nel suo letto, ventotto giorni prima.

Ci si può arrovellare in tutti i modi,per trovare una spiegazione logica,per un film che sembra una farneticazione psicotica o un brutto"trip" da acido,non ce ne sono, ma in compenso facendo uno sforzo d'immaginazione, se ne possono trovare tante,ma tutte molto fantasiose e improbabili.Dunque molte  chiavi di lettura, per questa opera prima del regista, che pare abbia voluto lasciare,agli spettatori, una libera interpretazione.Peraltro i commenti,all'uopo, sono stati lusinghieri e il film è piaciuto a pubblico e critica,

Personalmente, resto perplesso di fronte ad un'opera troppo  visionaria, enigmatica ed eccessivamente pretenziosa e cervellotica

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati